DBA Group, il presidente De Bettin spiega il progetto della «Nuova Via della Seta»

Money.it ha intervistato Francesco De Bettin, presidente del gruppo DBA. Il manager spiega i segreti del successo dell’azienda e anticipa con noi alcuni temi che saranno fra i punti cardine nei prossimi trimestri

«La nostra politica è quella di digitalizzare tutti i nodi portuali lungo la Via della Seta, soprattutto all’estero», queste le parole utilizzate da Francesco De Bettin, presidente di DBA Group, nella video intervista concessa a Money.it dove vengono spiegate le strategie di espansione del gruppo specializzato nell’erogazione di servizi e soluzioni digitali a supporto della gestione del ciclo di vita di opere e infrastrutture.

L’ambizione: Via della Seta digitale

Con l’ultimo contratto messo in portafoglio dal gruppo, DBA sta espandendo il proprio raggio di azione in un altro scalo Adriatico a servizio della Belt And Road Initiative , realizzando concretamente l’infrastruttura telematica su cui passerà la Via della Seta digitale.

«Un porto informatizzato è più competitivo e più sicuro», ha affermato De Bettin. Oltre ai due porti croati di Ploce e Rijeka, i sistemi di DBA sono già presenti negli scali di Slovenia, Montenegro, Mar Caspio (Baku in Azerbaijan) e in Italia.

Iscriviti alla newsletter Economia e Finanza per ricevere le news su DBA Group

Condividi questo post:

DBA Group, il presidente De Bettin spiega il progetto della «Nuova Via della Seta»

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

\ \