Covid, la triste profezia di Galli: “In Italia avremo un’impennata di morti”

Alessandro Cipolla

17/03/2021

05/07/2021 - 17:01

condividi

Per l’infettivologo dell’ospedale Sacco di Milano Massimo Galli, in Italia nei prossimi giorni avremo una impennata del numero dei morti a causa del Covid: “Prima aumentano i contagi, poi i ricoveri e infine i decessi”.

Detto così sembra una pratica burocratica, dei numeri, ma di fatto sintetizza il tragico trend classico di questa epidemia”. Così Massimo Galli ha commentato la sua previsione di un aumento nei prossimi giorni del numero di morti in Italia a causa del Covid.

L’ultimo bollettino diramato dalla Protezione Civile, ha infatti certificato un drammatico scatto per quanto riguarda le triste conta giornalieri dei morti, passati a oltre 500 nelle ultime 24 ore rispetto alle 300 dei giorni scorsi.

Avremo una netta impennata di morti” ha sentenziato l’infettivologo dell’ospedale Sacco di Milano, aggiungendo che l’Italia ormai è chiaramente alle prese con una terza ondata del virus.

La registrazione di un aumento dei positivi al coronavirus - ha quindi spiegato Galli - poi l’aumento delle richieste di ricovero e poi si inizia ad avere l’incremento dei morti”.

Nell’ultima settimana, l’Italia è stato il quarto paese al mondo per numero di nuovi positivi segnalati: ben 155.075 finendo dietro solo a Brasile (494.153), Stati Uniti (461.190) e Francia (161.159).

Argomenti

# Italia

Iscriviti a Money.it