Cosa si può guidare senza patente: tutto quello che c’è da sapere

Che cosa si può guidare senza patente di guida B? Ecco regole e limitazioni previste per moto, automobili, barche e veicoli elettrici come monopattini e hoverboard.

Cosa si può guidare senza patente: tutto quello che c'è da sapere

La patente di guida B non è sempre obbligatoria, infatti ci sono dei mezzi che possono essere guidati anche senza, seppur con degli accorgimenti.

Tra questi ci sono i motorini con cilindrata inferiore a 50 cc, per i quali occorre il patentino di guida, le microcar e alcune tipologie di imbarcazioni di piccola cilindrata.

Anche i veicoli elettrici, come il monopattino, possono essere guidati senza patente di guida di tipo B - quindi prima dei 18 anni - tuttavia anche qui è necessario il conseguimento del patentino, per certificare la conoscenza di base della segnaletica e delle regole del Codice della Strada.

In questo articolo faremo il punto della situazione su cosa si può o non si può guidare sprovvisti di patente di guida B.

Auto e microcar, cosa si può guidare senza patente?

Per guidare l’automobile bisogna essere in possesso di patente di guida di tipo B, conseguibile a partire dai 18 anni di età. Tuttavia vi è un modo per guidare anche prima della maggiore età: le microcar.

Si tratta di piccole automobili con cilindrata inferiore a 50 cc. Queste possono essere guidate dagli adolescenti che hanno conseguito il patentino di guida per i motorini c.d. “cinquantini”. Inoltre, data la loro leggerezza e la velocità moderata, sono ideali anche per gli anziani.

Auto senza patente, conviene la microcar? Scoprilo in questo articolo.

Moto e motorini, quali è possibile guidare senza patente?

Non è possibile mettersi alla guida di una moto o di un motorino senza un documento che certifichi le capacità di guida. Nel caso dei motorini fino a 50 cc, i cosiddetti cinquantini, occorre il “patentino” che si ottiene mediante esame in motorizzazione a partire dai 14 anni compiuti.

Per motorini superiori a 125 cc serve la patente A1 e per gli scooter fino a 35 kw la A2.

Con la patente A, invece, è possibile guidare qualsiasi tipologia di moto. Quest’ultima è conseguibile dopo aver compiuto il ventiquattresimo anno di età, limite che può scendere a 20 se si dimostra il possesso da almeno 2 anni della patente A2.

Chi ha la patente di tipo B, quella per la guida delle automobili, può guidare anche i motocicli con cilindrata non superiore a 125 cc e i tricicli con potenza superiore a 15 kw, in questo caso però il conducente deve aver compiuto il ventunesimo anno di età.

Invece per moto di categoria superiore la patente B non basta: occorre conseguire prima la patente A1 oppure direttamente la A, che permette la guida della moto senza alcun tipo di limitazione. In questi casi però, chi ha la patente B dovrà sostenere solamente la prova di guida pratica, mentre l’esame scritto non è necessario.

Quando si può guidare una barca senza patente nautica?

Buone notizie: anche senza patente nautica è possibile guidare una barca purché rispetti precisi parametri di potenza del motore e se non ci si allontani troppo dalla costa.

Nel dettaglio, la patente nautica non è necessaria quando il motore dell’imbarcazione non supera i 40 cavalli e se la navigazione non va oltre le 6 miglia dalla costa.

Per lo scii d’acqua, la moto d’acqua e le barche con motore superiore ai 70 cavalli di potenza, invece, è sempre necessaria la patente. Se si vogliono superare le 6 miglia dalla costa la patente nautica è sempre obbligatoria, anche se il motore della barca è di piccola cilindrata.

Monopattino elettrico, serve la patente?

Negli ultimi anni si stanno diffondendo a macchia d’olio anche i mezzi elettrici, in particolare i monopattini, risposta “green” ai tradizionali motorini.

A regolare la materia e colmare il vuoto normativo del Codice della Strada, è intervenuto un recente ddl che ha dato inizio, precisamente dal 27 luglio 2019, ad una fase sperimentale di circolazione dei veicoli elettrici. Qui tutte le novità introdotte in materia di monopattini elettrici, hoverboard e seg-way.

Ma rispondiamo alla nostra domanda: serve la patente per guidare il monopattino? La risposta è si. Infatti questo mezzo viene assimilato ad un ciclomotore, per questo per mettersi alla guida è necessario essere in possesso del patentino, se si è minorenni, o della patente di guida se si è maggiorenni.

Per circolare è inoltre necessaria anche l’assicurazione per la circolazione che copra almeno la Responsabilità Civile. La legge prevede lo sconto fino al 50% sulla polizza in considerazione del fatto che si tratta di un mezzo ecologico. Mentre per il bollo c’è l’esenzione per i primi 5 anni.

Iscriviti alla newsletter Lavoro e Diritti per ricevere le news su Codice della strada

Argomenti:

Codice della strada

Condividi questo post:

2 commenti

foto profilo

Isabella Policarpio • 3 settimane fa

Chi ha la patente di tipo B, quella per la guida delle automobili, può guidare anche i motocicli con cilindrata non superiore a 125 cc e i tricicli con potenza superiore a 15 kW, in questo caso però il conducente deve aver compiuto il ventunesimo anno di età.

Invece per moto di categoria superiore la patente B non basta: occorre conseguire prima la patente A1 oppure direttamente la A, che permette la guida della moto senza alcun tipo di limitazione. In questi casi però, chi ha la patente B dovrà sostenere solamente la prova di guida pratica, mentre l’esame scritto non è necessario.

foto profilo

Alberto • 3 settimane fa

Si, ma per scooter e moto da 50cc a 125cc quale patente occorre? La B va bene?

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.