Consiglio Europeo 21-22 ottobre: i temi importanti in agenda

Violetta Silvestri

21/10/2021

21/10/2021 - 10:24

condividi

Il Consiglio Europeo si riunisce oggi, giovedì 21 e venerdì 22 ottobre con temi cruciali in discussione. Quali argomenti sono in agenda e cosa aspettarsi dal vertice dei Capi di Stato e di Governo UE.

Consiglio Europeo 21-22 ottobre: i temi importanti in agenda

Il Consiglio Europeo del 21 e 22 ottobre arriva in un momento cruciale per l’Europa e non solo.

Il mondo sta affrontando tutte le questioni legate al post-pandemia: dalla protezione sanitaria per le popolazioni a volte insufficiente a garantire cure e benessere alla disomogenea distribuzione dei vaccini fino ai tanti nodi rimasti da sciogliere sulla ripresa economica.

L’Unione Europea si trova nell’impasse dei prezzi energetici alle stelle, della carenza di gas, delle strozzature nelle catene di fornitura e per uscirne alcuni Stati premono su soluzioni condivise.

In vista anche di eventi importanti, quali la riunione della COP 26 sui cambiamenti climatici a Glasgow e con l’intento di rafforzare la visione comunitaria sui problemi del momento, il Consiglio Europeo del 21 e 22 ottobre risulta strategico. Temi e programma nel dettaglio di seguito.

L’agenda del Consiglio Europeo del 21-22 ottobre

Si apre giovedì 21 ottobre la riunione di due giorni del Consiglio Europeo. A Bruxelles, i leader dei 27 Stati membri affronteranno questioni di cruciale importanza nel contesto economico e sociale odierno.

Come si legge nella nota ufficiale europea, i temi in agenda saranno:

  • Covid-19: situazione epidemiologica e vaccinale attuale e strategia coordinata futura;
  • trasformazione digitale: progressi compiuti e sfide future nella digitalizzazione;
  • prezzi dell’energia: discussione su possibili misure comunitarie contro il rincaro;
  • migrazione: analisi dell’attuazione di quanto stabilito a giugno;
  • commercio: discussione sul futuro degli scambi, in considerazione anche delle problematiche attuali nelle forniture;
  • relazioni esterne: preparazione a eventi internazionali

Tante e cruciali, quindi, le questioni sul tavolo della riunione. Tra le tematiche in discussione, spicca innanzitutto la crisi energetica, con i prezzi del gas da record che stanno ostacolando la crescita europea.

La Commissione UE ha dato alcune indicazioni ai singoli Paesi su come intervenire. Il compito del Consiglio sarà di testare la possibilità di attuare soluzioni comuni come l’acquisto e lo stoccaggio comunitario - su base volontaria - del gas.

Molto importante anche il punto sull’immigrazione. La riunione dovrà affrontare due questioni: come rendere concreti nei modi e nelle tempistiche i piani d’azione per i Paesi di origine e di transito prioritari e quale è il miglior utilizzo di almeno il 10% dei fondi dello strumento di Vicinato, Sviluppo e Cooperazione Internazionale.

Guardando allo sviluppo del prossimo futuro, inoltre, la sfida digitale è fondamentale per l’UE. Per questo l’agenda propone la discussione della tabella di marcia per gli obiettivi del 2030. Sono quattro le aree prioritarie di questi target: infrastrutture digitali sicure, efficienti e sostenibili; trasformazione digitale delle imprese; digitalizzazione dei servizi pubblici; competenze digitali.

Anche gli ambiti di sicurezza cibernetica, concorrenza, servizi digitali e intelligenza artificiale avranno bisogno di un maggior coordinamento europeo.

Infine, il Consiglio avrà il compito di preparare la partecipazione all’evento ASEM che si svolgerà in formato virtuale il 25 e 26 novembre 2021; al vertice del partenariato orientale del 15 dicembre 2021; alla
riunione della COP 26 sui cambiamenti climatici che si terrà dal 31 ottobre al 12 novembre 2021 a Glasgow
e alla riunione della COP 15 sulla diversità biologica a Kunming.

Di questi appuntamenti, il più atteso è quello a Glasgow sulla sostenibilità ambientale, che si svolgerà proprio nel pieno della crisi energetica, quando carbone e combustibili inquinanti stanno tornando alla ribalta.

Iscriviti a Money.it

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.