Concorso pubblico per 56 posti al MEF: i dettagli del bando

Concorso pubblico per l’assunzione di 56 unità di personale con alta professionalità al Ministero dell’economia e delle finanze. I tre profili previsti, requisiti, materie oggetto della prova orale.

Concorso pubblico per 56 posti al MEF: i dettagli del bando

Nella Gazzetta Ufficiale 4° Serie Speciale, Concorsi ed Esami, n.61 del 7 agosto 2020 è stato pubblicato un concorso pubblico, per titoli ed esami, al fine di assumere un totale di 56 unità di personale da inquadrare nella III area funzionale, fascia retributiva F3, da destinare al MEF. Scopriamo i dettagli del bando.

Concorso per 56 posti al Ministero dell’economia e delle finanze: i vari profili

Le 56 assunzioni previste dall concorso pubblico da collocare al MEF con un contratto a tempo indeterminato, lavoreranno negli uffici con sede a Roma e sono suddivisi nei seguenti profili:

  • n.30 unità di personale con profilo di Analista economico finanziario da destinare prevalentemente alle attività di supporto ai negoziati europei e internazionali;
  • n.15 unità di personale con profilo di Funzionario tributario da destinare prevalentemente alle attività di supporto di negoziati europei e internazionali;
  • n.11 unità di personale con profilo di Funzionario amministrativo contabile da destinare prevalentemente al completamento dell’attuazione della riforma del bilancio dello Stato, anche in relazione alle connesse attività di sviluppo, sperimentazione e messa a regime dei sistemi informativi.

Posti riservati

Il 10% dei posti messi a concorso per ciascun profilo è riservato ai sensi dell’art.24 del decreto legislativo 27 ottobre 2009, n. 150, e successive modificazioni, al personale appartenente al ruolo unico del Ministero dell’economia e delle finanze.

La domanda

I candidati dovranno presentare la domanda di ammissione al concorso, esclusivamente online, https://www.concorsionline.mef.gov.it/concorsi/. C’è tempo dalle ore 00:00 dell’8 agosto fino alle ore 16:00 del 21 settembre 2020.

Requisiti di ammissione al concorso

  • cittadinanza italiana o di uno degli Stati membri della UE;
  • godimento dei diritti civili e politici;
  • conoscenza della lingua inglese (almeno al livello B2);
  • idoneità fisica;
  • non essere stati esclusi dall’elettorato politico attivo;
  • non essere stato interdetto dai pubblici uffici;
  • non essere stato destituito o dispensato dall’impiego presso una pubblica amministrazione per scarso rendimento;
  • non essere stato licenziato da un altri impiego statale;
  • non aver avuto condanne penali incompatibili con i ruoli da ricoprire al MEF;

Inoltre, il candidato deve essere in possesso di uno dei seguenti titoli di studio:

  • Laurea magistrale in Finanza, Matematica, Fisica, Scienze dell’economia, Scienze delle pubbliche amministrazioni; Scienze economico-aziendali, Scienze statistiche, Scienze statistiche attuariali e finanziarie, Giurisprudenza, Relazioni internazionali, Scienze della politica, Sociologia e ricerca sociale, Studi europei, altra laurea specialistica o magistrale equipollente;
  • Diploma di laurea equiparati alla suddette lauree magistrali;

Il candidato deve essere in possesso di uno dei seguenti titoli accademici post laurea:

  • dottorato di ricerca: in materie giuridiche o economiche, in diritto europeo e
    internazionale, o in materia di contabilità e bilancio;
  • master di secondo livello: in materie giuridiche o economiche concernenti il diritto
    europeo e internazionale, nonché in materie inerenti alla contabilità e al bilancio;

Prova orale: materie d’esame per singoli profili

La commissione esaminatrice provvederà alla valutazione di tutti i titoli in possesso dei candidati. Non ci sarà alcuna prova scritta, ma solo una prova orale.

Per il profilo di Analista economico finanziario (n.30 posti), le materie di discussione saranno le seguenti:

  • Economia politica; Politica economica; Economia Internazionale; Economia dei mercati e degli intermediari finanziari; Economia della regolamentazione e della concorrenza; Diritto dell’Unione Europea; Diritto internazionale dell’economia e delle organizzazioni internazionali; Diritto del mercato e degli strumenti finanziari.

Per il profilo di Funzionario tributario (n.15 posti), ecco le materie oggetto del colloquio:

  • Diritto tributario nazionale, internazionale ed europeo; Scienza delle finanze; Istituzioni e diritto dell’Unione europea; Politiche dell’Unione europea; Politica economica; Politiche economiche europee; Politica della concorrenza dell’Unione europea; Organizzazioni internazionali e diritto internazionale; Elementi di diritto pubblico e amministrativo.

Per il profilo di Funzionario amministrativo contabile (n.11 posti), ecco le materie d’esame:

  • Ragioneria generale ed applicata; Scienza delle finanze; Contabilità di Stato e degli enti pubblici; Politica economica; Diritto amministrativo ed elementi di diritto dell’Unione Europea, con particolare riferimento alla governance economica europea; Statistica economica.

IL BANDO

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories