Concorsi Vigili del Fuoco per 126 diplomati: ultime novità

Sono in arrivo due bandi di concorso nei Vigili del Fuoco per l’assunzione, rispettivamente, di 84 ispettori logistico gestionali e 42 ispettori informatici. Il diploma è il titolo d’accesso richiesto.

Concorsi Vigili del Fuoco per 126 diplomati: ultime novità

Tra i prossimi concorsi pubblici dedicati all’integrazione dell’organico dei Vigili del Fuoco, ce ne sono due anche per diplomati. Il primo riguarda l’assunzione di 84 unità di personale per Profili Amministrativi, il cui bando è atteso entro Settembre 2020. Il secondo prevede 42 posti disponibili per Profili Informatici, bando in arrivo entro Ottobre 2020.

Concorso Vigili del Fuoco per Profili Amministrativi

84 posti sono disponibili nel prossimo concorso che riguarda l’assunzione di Profili Amministrativi nel Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco. Il titolo di accesso richiesto è il diploma. Nello specifico, saranno assunti ispettori logistico gestionali.

Concorso Vigili del Fuoco per Profili Informatici

42 posti sono disponibili nel prossimo concorso che riguarda l’assunzione di Profili Informatici nel Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco. Il titolo di accesso richiesto è il diploma. Nello specifico, saranno assunti ispettori informatici.

Le prove d’esame dei due concorsi Vigili del Fuoco per diplomati

Non dovrebbero esserci limiti d’età per la domanda di ammissione ai concorsi che dovrà essere presentata (dopo l’uscita del bando relativo) sul portale del Corpo Nazionale Vigili del Fuoco.

Ci sarà una prova preselettiva nel caso di presentazione di un elevato numero di domande rispetto ai posti disponibili (almeno 10 volte), che prevede quiz a risposte multiple di tipo logico attitudinali e sulle materie inerenti il ruolo da ricoprire.

Successivamente, ci saranno due prove scritte con risposte brevi.

Per quanto concerne il concorso per Profili Amministrativi, la prima verterà sul diritto amministrativo e sul diritto costituzionale, la seconda su elementi di contabilità di stato.

Riguardo al concorso per Profili Informatici, la prima prova sarà basata su architettura e sviluppo di applicativi di software, architettura e sviluppo di reti di telecomunicazione. La seconda su domande a risposte multipla, inerenti la gestione dei moderni sistemi di elaborazione dati; i paradigmi di sviluppo, verifica e rilascio di software; l’utilizzo dei database management systems; gli elementi su sistemi ed apparati di telecomunicazioni; la sicurezza informatica.

L’ultima prova che i candidati dovranno sostenere è quella orale. Al concorso per 84 posti da ispettore logistico gestionale, oltre che sulle materie suddette, il colloquio si baserà su scienza delle finanze, diritto privato, ordinamento del Ministero dell’Interno con particolare riferimento al Dipartimento; ordinamento del personale del Corpo Nazionale; lingua straniera a scelta, informatica.

Al concorso per 42 posti da ispettore informatico, oltre alle materie inerenti i quiz, il colloquio sarà basato su elementi di diritto costituzionale e amministrativo; informatizzazione della Pubblica Amministrazione con particolare riferimento al codice dell’amministrazione digitale; ordinamento del Ministero dell’Interno con particolare riferimento al Dipartimento; ordinamento del personale del Corpo Nazionale; lingua straniera a scelta; informatica.

Periodo di prova e assunzione

I vincitori dei concorsi pubblici nei Vigili del Fuoco suddetti (ispettori logistico gestionali e ispettori informatici) dovranno sostenere una prova di sei mesi. Tre mesi per un corso di formazione che poi darà l’eventuale accesso a un tirocinio di altri 3 mesi in caso di superamento di prove scritte e orali. Per maggiori dettagli sarà necessario attendere i bandi di concorso.

Le assunzioni dovranno essere effettuate entro il 31 dicembre 2021, secondo quanto previsto dal decreto Rilancio.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories