Come scegliere la racchetta da padel?

Elisa Corpolongo

7 Agosto 2021 - 20:17

condividi

Il padel è uno sport sempre più praticato in Italia e che appassiona sempre più persone; ma come scegliere la racchetta più adatta?

Come scegliere la racchetta da padel?

Nello scegliere una racchetta da padel non si deve per forza scegliere tra prezzo economico o buona qualità. Sia che si scelga una racchetta perché questa possa durare nel tempo, sia che la si voglia di ottimo supporto, è possibile unire tutto per ottenere il miglior prodotto che ci si possa permettere.

Questo sport sta diventando davvero molto praticato e scegliere la giusta racchetta può essere a volte fondamentale; ma tra stile, convenienza nel prezzo, prestazioni e caratteristiche, come scegliere la racchetta da padel adatta alle nostre esigenze?

A cosa fare attenzione quando si compra una racchetta da padel

Nella racchetta da padel è importante considerare quattro componenti fondamentali. L’impugnatura, ossia il grip per la mano, è il prerequisito fondamentale da tenere in considerazione per comprare una buona racchetta. La zona dove il giocatore impugna il manico è importante poiché è la parte con la quale egli è in grado di gestire la racchetta.

Un altro elemento da tenere in forte considerazione è la grandezza della racchetta da padel. Infatti, non solo deve essere comodo il manico, ma si deve avere il giusto peso per ogni componente. La racchetta deve essere, cioè, bilanciata. Il peso deve essere tarato sul giocatore. Una donna, dipendentemente dalla corporatura, può portare dai 355 ai 370 grammi; un uomo, invece, in linea generale, dai 370 ai 385 grammi.

In aggiunta, c’è da guardare la faccia o piatto, ossia le due superfici simmetriche ai lati della racchetta, poiché la loro forma e la loro composizione possono cambiare il comportamento della racchetta da padel nella chiusura dei colpi. Il profilo può variare fino a un massimo di 38 mm.

Quale forma deve avere la racchetta da padel

Esistono tre forme per la racchetta da padel e, in particolare:

  • la racchetta tonda, che essendo è facile da manovrare e si muove con molta facilità, è adatta a giocatori che tendono a stare molto sulle linee e che preferiscono la difesa all’attacco. C’è da dire, comunque, che a seconda dei materiali è possibile adattare sempre di più la racchetta alle proprie caratteristiche fisiche;
  • la racchetta a diamante, che con la sua forma schiacciata nella parte superiore, presenta una maggiore possibilità di equilibrio e una distribuzione del peso verso la testa. Questa racchetta può essere utile a giocatori di padel a livello avanzato e presenta grande potenza, ma minore controllo, pur rimanendo molto manegevole, specialmente nei modelli moderni;
  • la racchetta a lacrima, ossia una via di mezzo tra le due antecedenti. Questa racchetta da padel presenta un bilanciamento inferiore rispetto a quella a diamante, ma più equilibrio rispetto alla racchetta a forma tonda. Questa racchetta offre la soluzione intermedia per chi sta ancora cercando il proprio modo di giocare ed è largamente utilizzata per via dello sweet spot al centro che è più grande rispetto alle racchette a diamante, ma più piccolo rispetto a quelle rotonde, creando così maggiore stabilità.

Come scegliere il materiale della racchetta da padel

Anche la scelta dei materiali può fare la differenza. Scegliere prodotti di qualità significa infatti racchetta di qualità. I materiali che si possono trovare in una racchetta da padel sono:

  • carbonio, che probabilmente è il materiale più usato poiché porta la racchetta alla giusta rigidità;
  • fibra di vetro, che offre una maggiore elasticità. Si tratta infatti di un materiale utilizzato anche per gli archi da tiro laminati;
  • kevlar, ossia una fibra sintetica aramidica che aumenta la resistenza e la durata della racchetta;
  • grafene, ossia un materiale monoatomico di atomi di carbonio molto resistente, leggero e con un’ottima elasticità;
  • basalto, di origine vulcanica, offre un notevole controllo non a discapito della potenza;
  • titanio, che per quanto possa sembrare un materiale pesante, non appesantisce così tanto la racchetta e offre più resistenza.

Argomenti

# Italia
# Sport

Iscriviti a Money.it