Come funziona il sistema giuridico cinese?

Redazione

15/09/2021

15/09/2021 - 12:12

condividi

Secondo appuntamento con il nuovo format di Money.it “Inside China-La Cina ai miei occhi”, in collaborazione con China Media Group e condotto da Fabio Frabetti.

«Inside China - La Cina ai miei occhi», il progetto di Money.it in collaborazione con China Media Group, per imparare a conoscere la realtà sociale ed economica del Dragone. Nel secondo appuntamento, con l’aiuto della professoressa Fei Anling, direttrice dell’Osservatorio sul diritto romano dell’Università delle scienze politiche e della giurisprudenza della Cina e consulente dell’elaborazione del codice civile cinese, faremo un viaggio nel sistema giuridico cinese per scoprire come questo è cambiato rispetto al diritto imperiale di circa un secolo fa.

Dopo la riforma del sistema giuridico, ci racconta la professoressa Fei Anling, in Cina c’è un diritto moderno su ispirazione occidentale che vede le competenze divise in base alla fattispecie: civile, penale e amministrativa. In particolare il diritto penale è stato oggetto di una grande riforma che vede, oggi, l’affiancamento della funzione preventiva a quella punitiva.

Un’altra importante riforma è quella che ha portato all’inserimento del Diritto di Famiglia, per tradizione romanica da sempre parte del diritto civile, nel Codice Civile: «La previsione di un libro apposito sui diritti della personalità è la manifestazione sul piano legislativo della scelta di porre la persona al centro del diritto», ci spiega la professoressa.

Per scoprire di più sul sistema giuridico cinese non perdere l’intervista a Fei Anling e la playlist con tutti i contenuti del progetto.

Argomenti

# Legge

Iscriviti a Money.it