Come diventare agente immobiliare

Oggi per diventare agente immobiliare bisogna intraprendere un percorso complesso perché le competenze richieste a livello giuridico e economico sono sempre maggiori ed è necessario superare due prove scritte e una orale per il conseguimento del titolo.

Come diventare agente immobiliare

Diventare agente immobiliare oggi non è semplice come un tempo; i passaggi da seguire per il conseguimento della qualifica di agente immobiliare sono sempre di più e sempre più difficili da superare.

Tuttavia conseguire il titolo per lo svolgimento di questa professione è molto appetibile perché nonostante il settore immobiliare sia in crisi la figura dell’agente immobiliare è molto richiesta non solo dalle agenzie immobiliari, ma anche banche e da altri istituti che se ne servono per la gestione dei propri beni.

Per esercitare questa professione non è sufficiente la pratica all’interno di un’agenzia: oggi è diventata indispensabile la conoscenza approfondita delle norme del settore. Altro obbligo a cui adempiere è quello assicurativo: esiste quindi una polizza obbligatoria per chi svolge questa professione.

Ruolo e mansioni

Il ruolo svolto dall’agente immobiliare è quello di una figura di fiducia per il cliente che riesca a consigliarlo al meglio rispondendo in modo congruo e completo a tutti suoi dubbi.

Oltre alla conoscenza delle norme e alla grande competenza in materia la caratteristica principale richiesta all’agente immobiliare è la capacità di mediazione tra il proprietario venditore e il cliente interessato all’acquisto.

Alcuni poi accostano questa figura a quella dell’imprenditore per le sue competenze tecniche, le sue abilità illustrative e per le sue doti di convincimento e propositive.

Si può dire che l’agente immobiliare sia il simbolo classico del cosiddetto principio di terzietà: egli infatti non deve essere legato né vincolato nel suo agire ad alcun interesse privato o personale con il potenziale acquirente ma deve altresì mantenere la giusta distanza dalle parti.

Requisiti

Per ricoprire questa figura è necessario prima ancora di sostenere le varie prove necessarie al conseguimento del titolo dimostrare di essere in possesso di alcuni requisiti che elenchiamo di seguito:

  • cittadinanza o residenza italiana;
  • residenza nella provincia della Camera di commercio a cui si è iscritti;
  • diploma di secondo grado in qualsiasi indirizzo scolastico;
  • assenza di condanne penali o simili, sanzioni amministrative.

Inoltre nel momento in cui si decide di intraprendere questo percorso professionale bisogna ricordare che ogni agente immobiliare è tenuto all’obbligatorietà assicurativa.

Il percorso

Come abbiamo detto diventare agente immobiliare è diventato sempre più difficile con il passare del tempo proprio per le numerose competenze che bisogna dimostrare di possedere. Il requisito fondamentale, al di là di tutti i prerequisiti sopraelencati è il titolo che attesta la licenza a svolgere la professione.

Questo titolo si può ottenere in 2 modi:

  • tramite la frequenza e il superamento del corso di formazione specifico;
  • tramite l’esercizio della professione per almeno un anno all’interno di un’agenzia e la parallela fraquenza del corso di formazione;

Al momento in Italia però non è possibile scegliere questa seconda opzione perché il decreto attuativo deve essere ancora emanato. Dopo aver verificato l’esistenza dei requisiti necessari si può procedere all’iscrizione alla Camera di Commercio.

Gli esami

È molto interessante capire quali siano gli argomenti oggetto degli esami scritti e orali che devono essere sostenuti obbligatoriamente. Le materie in questione sono principalmente giuridiche e tecniche e in particolare le prove scritte richiedono una preparazione sulle nozioni generali della legislazione e sulle attività burocratiche connesse al settore immobiliare.

È necessario studiare quindi alcuni elementi del diritto civile e tributario e nello specifico:

  • l’ipoteca;
  • le obbligazioni;
  • i diritti reali;
  • i vari tipi di contratto;
  • gli adempimenti fiscali;
  • le imposte e le tasse;
  • il catasto;
  • i registri immobiliari;
  • le iscrizioni e le trascrizioni;
  • le concessioni edilizie;
  • le questioni relativa condominio;
  • i finanziamenti;
  • le agevolazioni finanziarie previste dalla legge per le compravendite.

La prova orale verte sugli stessi argomenti di quelle scritte e approfondisce inoltre le questioni relative all’andamento del mercato e all’oscillazione dei prezzi.

Iscriviti alla newsletter "Lavoro" per ricevere le news su Mercato immobiliare

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.