Cashback: come averlo comprando online su Amazon, Netflix e non solo

Matteo Novelli

2 Febbraio 2021 - 18:01

condividi
Facebook
twitter whatsapp

Come avere il Cashback comprando online su Amazon, Netflix e molto altro: il trucco per sfruttare il bonus per i pagamenti tramite carta anche negli acquisti online.

Cashback: come averlo comprando online su Amazon, Netflix e non solo

Si può avere il Cashback comprando su Amazon? Secondo quanto stabilito dalle regole no, ma con trucco è possibile sfruttare il bonus previsto per chi utilizza carte e pagamenti digitali anche acquistando online attraverso Amazon, Zalando e servizi digitali come Netflix e PlayStation Network.

Le regole e le norme su come usare il Cashback di Stato prevedono infatti alcuni limiti sugli acquisti che permettono di ricevere il 10% dell’importo speso e tra questi figurano gli acquisti online e le ricariche.

Il regolamento è un po’ vago e parla di acquisti tramite e-commerce e di ricariche telefoniche non scendendo mai nel dettaglio di quali articoli possono risultare esclusi come, in questo caso, le carte prepagate acquistabili anche nei punti vendita fisici.

Cashback comprando online su Amazon: il trucco per averlo

Supermercati, negozi di elettronica, tabaccherie selezionate: le carte prepagate di Amazon sono disponibili in vari tagli e fasce di prezzo nei rivenditori fisici e di conseguenza acquistabili direttamente con la propria carta.

Va da sé che sfruttando il pagamento tramite pos di una carta regalo Amazon, si andrà ad accumulare il relativo cashback pari come sempre a parte della spesa d’acquisto.

Le carte prepagate di Amazon possono essere regalate o utilizzate attraverso il proprio account in alternativa all’indicazione di un metodo di pagamento: basta grattare il codice segreto sul retro e inserirlo sul proprio profilo. In questo modo si avrà la possibilità di effettuare i propri acquisti su Amazon, dove figurerà il credito disponibile.

L’acquisto di carte prepagate per servizi vari, che possono essere anche relative ad atre piattaforme come Zalando o Netflix, PlayStation Store, Apple Card e Google Play Store Card. Non è espressamente vietato in alcun contesto questo tipo di servizi, anche se potrebbero ritrovarsi nella zona grigia delle ricaricabili (con cui sembra si intenda le sole ricariche telefoniche). Tentar non nuoce.

Argomenti

# Amazon

Iscriviti alla newsletter

Money Stories