Come aiutare le persone in Afghanistan

Martino Grassi

17 Agosto 2021 - 10:55

Come aiutare le persone in Afghanistan: ecco alcune delle principali iniziative attivate dalle associazioni e dalle onlus italiane per sostenere i civili in difficoltà.

Come aiutare le persone in Afghanistan

In Afghanistan la situazione continua ad essere delicata e già si iniziano a vedere i primi effetti dell’insediamento del nuovo governo talebano. A farne le spese maggiori saranno soprattutto le donne e i bambini che saranno chiamati a rispettare le dure leggi integraliste del nuovo emirato.

Davanti a immagini che lasciano impotenti, come gli assalti agli aerei per scappare dal Paese, cresce il desiderio di aiutare le persone in Afghanistan. Sebbene non si possa cambiare il mondo dal proprio salotto, ogni piccolo gesto può fare la differenza e sul territorio continuano ad essere attive associazioni e onlus che operano a favore delle persone più in difficoltà. Intanto anche dal Partito Democratico arriva la richiesta di attivare immediatamente dei corridoi umanitari per cercare di portare in salvo i profughi in fuga dall’Afghanistan. Vediamo dunque come poter aiutare le donne e le persone in Afghanistan.

Come aiutare le persone in Afghanistan

La situazione in Afghanistan resta estremamente delicata, ma sul territorio, nonostante la tensione e le varie difficoltà, le associazioni e le onlus continuano ad essere attive, portando avanti la loro missione e offrendo aiuto a tutti. Vediamo dunque come poter aiutare le persone in Afghanistan.

Associazione Pangea

Sul territorio di Kabul continua ad essere presente l’associazione Pangea, “un’organizzazione no profit che dal 2002 lavora per favorire lo sviluppo economico e sociale delle donne, delle loro famiglie e delle comunità”. Per continuare a sostenere il loro operato è possibile contribuire a livello economico:

  • acquistando gadget sul sito;
  • effettuando una donazione dal sito con carta di credito o bonifico bancario, inserendo come causale “Emergenza Afghanistan”;
  • donando il 5x1000 al codice fiscale 97321620151.

Emergency

Anche Emergency, che ha da poco perso il suo fondatore, Gino Strada, continua la sua battaglia nei Paesi in difficoltà. L’associazione da diversi anni offre assistenza medica nei Paesi di guerra e in Afghanistan, dove è attiva dal 1999 con il suo ospedale a Lashkar-gah, ha già curato 7,5 milioni di persone.

Per donare e aiutare le persone in Afghanistan è possibile:

  • sostenere Emergency attraverso una donazione;
  • acquistare gadget o regali online;
  • devolvere il 5x1000 al codice fiscale 97147110155.

Nove Onlus

Anche Nove Onlus, attiva dal 2012 grazie a tre donne e ex cooperanti internazionali (Susanna Fioretti, Arianna Briganti e Elena Noacco), presta il suo servizio in Afghanistan, occupandosi di donne, bambini, persone con disabilità e incentivando l’imprenditoria con diversi progetti e corsi di formazione gratuiti. È possibile sostenere la onlus attraverso una donazione PayPal o con un bonifico bancario, tutti i dettagli sono rintracciabili sul sito ufficiale.

Medici Senza Frontiere

Medici Senza Frontiere, che da sempre si trova in prima linea offrendo il sostegno sanitario nei Paesi in guerra e crisi umanitaria opera anche in Afghanistan con due poli a Boost, per la medicina d’emergenza, e a Khost, con un ospedale di medicina neonatale e materna.

Per donare è possibile:

  • acquistare regali e bomboniere sul sito ufficiale;
  • effettuare una donazioni (singola, regolare, grandi donazioni con carta di credito, bonifici);
  • devolvere il 5x1000 al codice fiscale 97096120585.

Islamic Relief

Infine anche Islamic Relief, l’associazione avente sede negli Stati Uniti, in Canada e nel Regno Unito, partecipa a progetti umanitari nei Paesi in guerra o colpiti da catastrofi ambientali, concentrandosi soprattutto sulla fame e la povertà. Anche in questo caso è possibile offrire il proprio aiuto effettuando una donazione con carta di credito attraverso il sito ufficiale dell’associazione.

Iscriviti a Money.it

Fa bene il Governo a vendere ulteriori quote di ENI?

Fai sapere la tua opinione e prendi parte al sondaggio di Money.it

Partecipa al sondaggio
icona-sondaggio-attivo