Com’è evoluto il settore postale in Italia dalla pandemia a oggi? Ne parliamo con Sailpost

Redazione

18 Ottobre 2021 - 08:57

condividi

Cosa aspettarsi dal comparto per il futuro? Ce lo spiega Valterio Castelli, Presidente di Sailpost S.p.A., società leader nel mercato postale privato italiano.

Com'è evoluto il settore postale in Italia dalla pandemia a oggi? Ne parliamo con Sailpost

Il servizio postale italiano, ossia quel servizio che riguarda la gestione della corrispondenza in tutte le fasi della filiera (dalla raccolta alla consegna finale), viene erogato in Italia da diversi players che operano in condizione di libera concorrenza, così come disciplinato a livello comunitario dalla direttiva 97/67/CE, da ultima modificata con la direttiva 2008/6/C come si legge sul sito di AGCOM.

Tra i principali e più longevi spicca Sailpost SpA , da poco protagonista di un importante riposizionamento strategico, che dispone di una rete di 140 agenzie, 230 punti posta e oltre 2.500 tra dipendenti diretti e indiretti. La società toscana, creata nel 2000, si è da sempre contraddistinta per efficienza e cura per il cliente e oggi dopo 21 anni dalla sua nascita ha portato a termine un importante rebranding per uscire dalla dicotomia con Citypost (ex nome del Gruppo) con lo scopo di semplificare l’immagine e il posizionamento nella mente dei clienti, dei fornitori e di tutti gli stakeholders, come ci racconta il Presidente Valterio Castelli. Oltre a ciò Sailpost S.p.A. è, ad oggi, l’unico operatore postale privato ad aver conseguito la licenza speciale nazionale per Atti giudiziari e Multe equiparabile a quella di Poste Italiane.

Valterio Castelli, Presidente Sailpost SpA

Uno dei punti di forza di Sailpost S.p.A è, inoltre, da sempre un’infrastruttura su due livelli che coinvolge il servizio postale e quello di corriere, servizio, quest’ultimo, che ha visto

Un aumento di quantità dall’inizio della pandemia a oggi, perché

«le persone si sono abituate a comprare online dai grandi marketplace, un’abitudine che rimarrà nella storia, considerando che è difficile che le persone tornino indietro una volta che si sono abituate a questo tipo di acquisto»

come risponde il Presidente alla nostra domanda su come sia evoluto il comparto dall’inizio della pandemia a oggi durante la chiacchierata avuta con lui. Il settore del servizio postale privato e dei corrieri si trova ora ad affrontare tutta una serie di nuove sfide.

Tra le più importanti per Sailpost sicuramente quella di acquisire nuove quote di mercato, anche a seguito dell’acquisizione totale di Nexive Group S.r.l. da parte di Poste Italiane S.p.A., che va ad accrescere una posizione di leadership già consistente. Per Sailpost, dichiara il Presidente, l’obiettivo rimane quello di

«creare una rete solida ed essere un’alternativa valida per gli utenti, sia per il servizio postale che per quello di corriere, nonché quello di creare una sana e corretta concorrenza verso tutti gli operatori di mercato, elemento importante in quanto stimola a fare meglio e questo è interesse di tutti.»

Per raggiungere questi obiettivi, Sailpost propone ai clienti non solo un rapporto diretto ed efficace, ma anche la possibilità di un dialogo efficiente per risolvere tempestivamente le eventuali problematiche (come ad esempio quelle relative alla spedizione/ricezione di una raccomandata) e ultimo, ma non meno importante, un vantaggio economico perché i servizi vengono erogati a prezzi convenienti anche per utenti di piccole e medie dimensioni.

Argomenti

# PMI

Iscriviti a Money.it