Codice Ateco: che cos’è e a cosa serve?

Che cos’è il codice Ateco? A cosa serve? Cosa deve fare chi apre una Partita Iva? Tutto quello che c’è da sapere a riguardo.

Codice Ateco: che cos'è e a cosa serve?

Il codice Ateco consiste in una combinazione alfanumerica che consente di identificare un’attività economica.

Sulla base della classificazione delle attività produttive adottata dall’ISTAT a partire dal 2008 il codice Ateco consente di classificare le imprese, stabilendone la categoria di appartenenza, quando le stesse entrano in contatto con le pubbliche istituzioni o con quando dialogano con loro.

Ma a cosa serve a livello pratico il codice Ateco? Come funziona? Quando viene comunicato e cosa deve fare chi decide di aprire una Partita Iva?

Di seguito tutto quello che c’è da sapere sul codice Ateco.

Codice Ateco: che cos’è e come si legge?

Come abbiamo accennato il codice Ateco è un codice alfanumerico che identifica un’attività economica, consentendo quindi di classificare le imprese.
Nello specifico il codice Ateco è composto da lettere che individuano il macro-settore economico e da numeri (che possono andare da due fino a sei cifre) che rappresentano, con diversi gradi di dettaglio, le specifiche articolazioni e sottocategorie dei settori stessi.

Esiste una classificazione delle attività produttive Ateco 2007 che è stata approvata dall’ISTAT in stretta collaborazione con l’Agenzia delle Entrate, le Camere di Commercio ed altri Enti, Ministeri ed associazioni imprenditoriali interessate e che consente di identificare in modo preciso la categoria di pertinenza delle imprese.

Grazie a questa classificazione viene quindi individuata la corretta tipologia di pertinenza delle attività economiche per fini statistici, fiscali e contributivi, in un processo di semplificazione delle informazioni gestite dalle pubbliche amministrazioni ed istituzioni.

Il codice Ateco, come visto, identifica le attività economiche che, a loro volta, sono raggruppate con dettaglio crescente secondo:

  • Sezioni
  • Divisioni
  • Gruppi
  • Classi
  • Categorie
  • Sottocategorie

Codice Ateco: a cosa serve?

Ma nella sostanza a cosa serve il codice Ateco? Il codice Ateco ha in particolare due funzioni importanti: la prima è quella di consentire la corretta classificazione di un’attività economica al momento di apertura della partita Iva; la seconda rientra invece nell’ambito della sicurezza sul lavoro e consiste nell’individuazione della macrocategoria di rischio dell’attività economica (rischio basso, medio, alto).

L’INAIL, nelle linee guida redatte nel 2011, ha infatti associato a ciascun codice Ateco una fascia di rischio specifica per ciascuna attività economica.

La corretta individuazione del rischio aziendale è molto importante in quanto dalla stessa dipendono le misure di sicurezza che devono essere adottate nei locali di lavoro e le misure di prevenzione e protezione dei lavoratori, nonché la specifica formazione degli stessi in materia di salute e sicurezza sul lavoro.

Codice Ateco: cosa succede quando si apre una Partita Iva?

Come detto il codice Ateco è molto importante nell’individuazione della categoria a cui appartiene una determinata impresa e viene comunicato al momento di apertura di una nuova Partita Iva consentendo la classificazione dell’impresa a livello contributivo.

Al momento di apertura di una Partita Iva occorre quindi comunicare all’Agenzia delle Entrate la tipologia dell’attività che si intende svolgere prendendo come riferimento la classificazione Ateco 2007 in vigore dal 2008: grazie al codice Ateco viene stabilita la categoria di pertinenza dell’attività ai fini fiscali e statistici.

In contemporanea il contribuente dovrà inoltre rivolgersi ad un Commercialista per l’elaborazione della DIA (Dichiarazione di Inizio Attività), che verrà fatta sempre tenendo in considerazione l’attività economica svolta e, quindi, il suo codice Ateco.
Nel caso in seguito intervenissero variazioni dell’attività economica, le stesse dovranno essere comunicate sempre all’Agenzia delle Entrate, insieme ad un nuovo codice Ateco.

Iscriviti alla newsletter Fisco e Tasse per ricevere le news su Partita IVA

Argomenti:

Partita IVA

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.