Avvocati d’affari, i migliori del 2021: la classifica

Giorgia Bonamoneta

23 Novembre 2021 - 19:57

condividi

L’edizione 2021 dell’Avvocato dell’Anno presenta una classifica stabile, che non porta molte sorprese. Sono le donne le grandi assenti, soprattutto nelle posizioni più alte. Ecco la classifica.

Avvocati d'affari, i migliori del 2021: la classifica

C’è una classifica per tutti, anche per i migliori avvocati d’Italia. L’edizione 2021 de “L’Avvocato dell’Anno” tiene traccia dei profili di maggior successo del mondo legale.

Sono 50 i professionisti finiti nella classifica e da questa si può ritrarre una fotografia abbastanza chiara del mondo legale. La maggior parte dei nomi in classifica appartiene a uomini e l’età media nella parte alta della classifica è di cinquanta anni.

La classifica tiene conto dei risultati dei profili, ma non si può far a meno di pensare che, se non fosse presente un soffitto di cristallo che impedisce alle donne di ottenere riconoscimenti lavorativi sopra un certo livello, ci sarebbero potute essere più “avvocate di successo”.

Avvocati: la classifica dei migliori del 2021

La classifica dell’edizione 2021 de “L’Avvocato dell’Anno” non stupisce e molte delle posizioni sono rimaste invariate rispetto alla precedente edizione del 2020.

In particolar modo è il podio a non trovare grandi sorprese, se non nella terza posizione, che vede invertirsi il terzo e il quarto posto, con l’ingresso di Francesco Tedeschini e l’uscita di Francesco Gianni.

La classifica delle prime 10 posizioni, escluso il podio, è così composta:

  • decima posizione Patrizio Messina
  • nona posizione Claudia Parzani
  • ottava posizione Carlo Pedersoli
  • settima Francesco Gatti
  • sesta posizione Bruno Gattai
  • quinta posizione Federico Sutti
  • quarta posizione Francesco Gianni

Classifica dei migliori avvocati del 2021: il podio

Il podio, come detto in precedenza, non stupisce e conferma le prime due posizioni del 2020. Un cambiamento solo alla terza posizione, che vede l’ingresso sul podio di Francesco Tedeschini. Avvocato che ha guidato il processo per la definizione della nuova governance, Tedeschini è stato inoltre appena eletto presidente dello studio legale Chiomenti.

Al secondo posto si conferma invece Stefano Simontacchi che ha trainato lo studio BonelliErede verso mercati emergenti. E, anche al primo posto, si ritrova un nome noto, quello di Filippo Troisi, il cui studio ha ricavato i migliori incassi post Covid dell’anno (+7%).

Classifica dei migliori avvocati del 2021: anno di conferme per il gap di genere

Un anno di conferme il 2021 e che non racconta nulla di nuovo, anche se forse un cambiamento sarebbe stato gradito. In particolare è la fotografia del profilo medio a far restare immobile la classifica: quasi tutti maschi e cinquantenni.

Le donne avvocate dove sono? Tra i profili selezionati le donne sono il 10% del totale. Nel mondo legale la parità di genere è ancora irta di ostacoli. Non tanto nel locale, dove piccoli studi dimostrano una maggiore parità, ma nei più grandi e noti d’Italia.

Sono quelli però gli studi legali dove vengono estratte le figure di spicco, in seguito premiate. Proprio per questo si parla di ostacolo per le donne e soffitto di cristallo. Il glass ceiling (dall’inglese “soffitto di vetro o cristallo”) è una metafora per chiamare l’insieme di barriere sociali, culturali e psicologiche che ostacolano la carriera, verso i piani più alti, delle donne. Le avvocate che gestiscono uno studio sono solo il 13%, mentre scendendo verso i gradi più bassi la percentuale sale, ma rimane comunque intorno al 20% di presenza.

Avvocate: la presenza delle donne tra i migliori del 2021

Non mancano però le avvocate, si calcola che la metà dei praticanti sia donna, ma manca il valore riconosciuto a queste figure professionali. Ricordiamo quindi, nella classifica che premia, non a caso, l’avvocato dell’anno (al maschile), la presenza di:

  • Claudia Parzani, global business development e marketing partner di Linklaters;
  • Stefania Radoccia, managing partner di EY Tax & Law;
  • Sara Biglieri, socia a capo del dipartimento di contenzioso di Dentons;
  • Laura Orlando, managing partner della sede italiana della law firm Herbert Smith Freehills;
  • Roberta Crivellaro, managing partner di Withers.

Iscriviti a Money.it