Cisco, con Webex un nuovo smart working: sarà come lavorare in presenza

Matteo Novelli

9 Dicembre 2020 - 17:44

condividi
Facebook
twitter whatsapp

Cisco presenta le novità di Webex: tante novità e strumenti in arrivo per migliorare e rendere sempre più inclusivo il telelavoro. Ecco come cambia lo smart working.

Cisco, con Webex un nuovo smart working: sarà come lavorare in presenza

In tempi come questi il lavoro a distanza, o smart working, è diventato una prassi e una scelta obbligata: Cisco lo sa bene e ha puntato molto su Webex, ripensato e con funzionalità capaci di adattarsi a un futuro in cui il telelavoro sembra essere destinato a essere uno scenario con cui convivere al di là della pandemia.

Tra le novità presentate da Cisco in occasione di WebexOne, evento digitale con cui l’azienda californiana ha analizzato il futuro del mondo del lavoro, abbiamo un Webex rinnovato che permette di gestire al meglio riunioni, messaggi e chiamate grazie alle nuove funzioni che aumentano l’inclusività e abbassano le barriere della distanza, aumentandone l’interattività guardando alle gesture e all’intelligenza artificiale per rendere il lavoro da casa un’esperienza più pratica e vicina possibile alla vita d’ufficio.

Forte dell’acquisizione di IMImobile e Slido e di nuovi strumenti hardware, Webex non teme rivali e mette Cisco nel ruolo di pioniere guardando con largo anticipo a un futuro ibrido tra lavoro in presenza e collaborazione a distanza. Ecco le principali novità presentate oggi 9 dicembre.

Cisco, Webex ripensa lo smart working: le novità

Nel presentare le novità di Webex e gli obiettivi prefissati dall’azienda californiana Agostino Santoni, CEO di Cisco Italia, è stato tanto tanto chiaro quanto ambizioso: si è sottolineato il bisogno di accelerare un progetto già da tempo nelle corde di Cisco, guardando alla collaborazione a distanza come occasione per alimentare un futuro più inclusivo per tutti.

Michele Dalmazzoni, Collaboration & Industry Digitization Leader di Cisco, ha poi illustrato nel dettaglio come Webex punterà non solo all’inclusività, tema molto caro all’azienda, ma anche a una user experience sempre più semplice, vicina alla realtà e sicura dal punto di vista della privacy.

Tra le novità e migliorie già disponibili abbiamo la cancellazione dei rumori di fondo, che aumenterà la concentrazione degli utenti, le trascrizioni e i sottotitoli, che permetterà di avere trascrizione complete e dettagliate di quanto detto in un meeting online, elementi importanti e cose da fare a portata di comando vocale, riunioni rapide per risorse appartenenti allo stesso team lavorativo e layout dello schermo migliorati.

Webex, dall’applauso alla traduzione in tempo reale: come migliorare il telelavoro

Ma le innovazioni più succose sono quelle in arrivo nelle prossime settimane. È con queste feature che Cisco punta ad assottigliare la distanza fisica dello smart working rendendo il lavoro da casa un esperienza più completa e vicina all’incontro e al lavoro face to face.

Come? Ad esempio attraverso la possibilità di esprimersi con gesti e reazioni: mimando un applauso manderemo un battito di mani virtuale al nostro collega o relatore o facendo il gesto del pollice in su invieremo l’emoji dedicata. Si aggiunge la condivisione immersiva, la traduzione in tempo reale fino a 10 lingue diverse (inglese, spagnolo, francese, tedesco, mandarino, portoghese, arabo, russo, olandese e giapponese mentre l’italiano sembra destinato ad arrivare per maggio 2021). Parola chiave? Migliorare l’interazione e l’esperienza dell’utente: l’engagement sarà al primo posto.

E Webex pensa anche in grande arrivando a ospitare grandi eventi online con Webex Events, che permetterà di radunare intorno allo stesso live streaming fino 100.000 utenti in contemporanea.

Non solo software: le novità hardware

E anche l’hardware fa la sua parte, con tre nuovi dispositivi in arrivo per migliorare ancora di più il nostro modo di lavorare online e a distanza:

  • Webex Desk Camera: ideale sia a casa che in ufficio, con funzionalità AI completamente nuova. La nostra preferita? La possibilità di attivare e disattivare l’audio in modo touchless, con un semplice gesto;
  • Webex Desk Hub: spazi di lavoro condivisi? Nessun problema con questo device dotato di soluzioni ideali per rendere la propria scrivania personalizzata anche in ambienti nuovi e ripensati dal punto di vista della condivisione;
  • Webex Desk: un device all-in-one con funzionalità pensate per migliorare il flusso di lavoro come la rimozione del rumore di fondo, sfondi virtuali e riconoscimento facciale. Usandolo come schermo principale si avrà a disposizione una videocamera ad alta risoluzione, microfoni e speaker e possibilità di collegarsi immediatamente a qualsiasi servizio per meeting online.

Argomenti

# Cisco
# App

Iscriviti alla newsletter

Money Stories