Cintura di sicurezza in gravidanza, è obbligatoria?

Le donne in gravidanza devono allacciare la cintura di sicurezza come tutti gli altri, a meno che non ci si siano particolari ragioni mediche. Ecco cosa dice il Codice della strada e come ottenere l’esenzione dall’obbligo.

Cintura di sicurezza in gravidanza, è obbligatoria?

Donne in gravidanza e cinture di sicurezza, sull’argomento c’è molta confusione: molte donne infatti pensano erroneamente che durante il periodo di gravidanza possano non allacciare le cinture in automobile, cosa però del tutto sbagliata.

Infatti il Codice della strada non prevede alcuna esenzione per le future mamma, nemmeno per quelle che sono alla fine del periodo di gestazione e quindi con un gran pancione. Anzi, la pratica di non allacciare le cinture è sempre sconsigliata.

Unica ipotesi in cui le donne incinte possono evitare la cintura di sicurezza è quando vi sono comprovate ragioni mediche di pericolo per il bambino, cosa che deve risultare dal certificato del ginecologo curante.

Vediamo nel dettaglio cosa dice il Codice della strada a riguardo.

Cintura di sicurezza in gravidanza: è obbligatoria

È molto diffusa tra le donne la convinzione che durante i 9 mesi di gravidanza non sussista l’obbligo di indossare la cintura di sicurezza a bordo. Questa idea deriva dal fatto che molte future mamme pensano che la cintura possa stringere troppo sul pancione e arrecare un danno al bambino, quando invece basta posizione la cintura sotto il pancione anziché sopra. Si tratta però di una convinzione assolutamente sbagliata. Anzi la cintura di sicurezza è fondamentale a prevenire i traumi che potrebbe subire il bambino a causa di una brusca frenata o di un tamponamento. Se poi la futura mamma ritiene che la cintura sia troppo stretta potrà sempre acquistare degli specifici adattatori che renderanno la cintura più comoda.

Quindi la donna incinta senza cintura di sicurezza rischia una sanzione come tutti gli altri: precisamente la multa da minimo 80 euro a massimo 323 euro e la decurtazione di 5 punti dalla patente. Per ulteriori informazioni sulle sanzioni per chi non allaccia le cinture si consiglia la lettura del nostro articolo Cosa rischia chi guida senza cintura di sicurezza?

Cintura di sicurezza in gravidanza, quando non è obbligatoria?

Il Codice della strada contiene un’eccezione a questa regola. L’articolo 172 comma 8 prevede che le donne incinte possono evitare l’utilizzo delle cinture di sicurezza quando sono munite di certificato medico che dimostri particolari condizioni del feto o della madre incompatibili con la cintura.

In particolare il certificato deve dimostrare che la madre o il bambino potrebbero subire dei danni se la cintura di sicurezza venisse allacciata. Per evitare le sanzioni previste il certificato dovrà essere mostrato ai vigili che, in caso contrario, applicheranno la multa e la sottrazione dei punti.

Iscriviti alla newsletter Lavoro e Diritti per ricevere le news su Codice della strada

Argomenti:

Codice della strada

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.