Chi è Vincenzo Boccia, nuovo presidente di Confindustria

Flavia Provenzani

31 Marzo 2016 - 12:03

8 Agosto 2016 - 11:21

condividi
Facebook
twitter whatsapp

Chi è Vincenzo Boccia, il nuovo presidente di Confindustria? Dall’azienda di famiglia Arti Grafiche Boccia a numero uno di Confindustria: la sua storia.

Chi è Vincenzo Boccia, il nuovo presidente di Confindustria?
Dopo un duello testa a testa, il Consiglio ha deciso: sarà Vincenzo Boccia il nuovo presidente di Confindustria, anche se per l’elezione in via definitiva dovremo attendere l’esito del voto dell’assemblea privata il 25 maggio.

Vincenzo Boccia e Alberto Vacchi si sono contesi la posizione da numero uno di Confindustria in una battaglia tra pari alla conquista dei voti del Consiglio Generale.

Nell’ultima votazione, per un totale di 198 aventi diritto e i 192 presenti, sono state 100 le preferenze espresse per Boccia.
91 i voti espressi a favore del bolognese Alberto Vacchi, una scheda bianca.

La vigilia della scelta del nuovo presidente di Confindustria è stata tesa, caratterizzata dall’incertezza.

La spinta che ha portato Vincenzo Boccia ad essere eletto nuovo presidente di Confindustria proviene soprattutto da Piccola industria, Giovani industriali, Liguria, Piemonte, parte dei rappresentanti del Nord Est, dal Sud e dalle Isole.
Tra gli ex presidenti di confindustria è stato forte il sostegno di Emma Marcegaglia, attuale presidente Eni.

Vince la vicinanza alla politica del Paese.
A differenza della visione del rivale Vacchi, che aveva ribadito a più riprese la necessità che Confindustria fosse indipendente dal potere centrale dei palazzi, Boccia immagina una Confindustria «non distante dalla politica».

A proposito Vincenzo Boccia ha già speso delle parole di lode circa il Jobs Act del Governo Renzi, specificando tuttavia di non volere «regole imposte dall’esterno ma una politica fiscale di detassazione e decontribuzione».

La votazione che vede oggi Vincenzo Boccia nominato nuovo presidente di Confindustria ci porta a chiedere: chi è Vincenzo Boccia?

Chi è Vincenzo Boccia, nuovo presidente di Confindustria

Nato a Salerno nel 1964 e con una laurea in Economia e Commercio, Vincenzo Boccia è amministratore delegato dell’azienda di famiglia, un marito e un padre di due figlie.
L’azienda è Arti Grafiche Boccia, operante da 50 anni nel settore grafico.

Fondata dal padre, la società di Vincenzo Boccia ad oggi dà lavoro a 160 dipendenti e vanta un fatturato che va oltre i 40 milioni di euro. Almeno un terzo dei profitti della società di Boccia viene generato all’estero, motivo per cui Arti Grafiche Boccia ha uffici anche in Danimarca, Germania, Francia e Libano.

L’ingresso di Vincenzo Boccia in Confindustria ha luogo agli arbori degli anni ‘90 nel Gruppo dei Giovani Imprenditori.
Da lì inizia la sua intensa partecipazione in Confindustria: presidente degli imprenditori under 40 di Salerno, a capo dei Giovani della Campania, nel 2000 arriva ad essere nominato vicepresidente nazionale dei Giovani di Confindustria, sotto la scelta di Edoardo Garrone.

Rilevante anche il ruolo di Vincenzo Boccia all’interno della Piccola Industria:

  • 2003 - Vicenzo Boccia viene nominato presidente regionale della Campania
  • 2005 - Vicenzo Boccia viene eletto vicepresidente nazionale
  • 2009 - Vincenzo Boccia è il nuovo presidente nazionale della Piccola Industria e quindi vicepresidente di Confindustria.

Boccia, in qualità di presidente di Piccola Industria, è stato protagonista nella creazione del nuovo assetto organizzativo all’interno della Commissione di riforma guidata da Carlo Pesenti.

Segue il ruolo all’interno nel Comitato per l’Implementazione della Riforma Pesenti per la redazione definitiva del nuovo statuto di Confindustria.

L’orientamento della visione di Vincenzo Boccia è molto incentrato sull’accesso al credito e sulla semplificazione della finanza per agevolare le aziende italiane.

Nel 2010 ha inizio il suo ruolo alla guida dell’Advisory Board per le PMI in Borsa Italiana.
Prima di essere nominato nuovo presidente di Confindustria, Boccia ricopriva la qualifica di consigliere delegato al credito e di presidente del Comitato tecnico Credito e Finanza di Confindustria.

Argomenti

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories