Chi è Roberto Tomasi, AD di Autostrade?

Chi è Roberto Tomasi, amministratore delegato Aspi? Scopriamo biografia e incarichi dell’ingegnere, sotto i riflettori soprattutto per la questione della revoca delle concessioni autostradali.

Chi è Roberto Tomasi, AD di Autostrade?

Riflettori accesi su Autostrade per l’Italia in queste ore. E sull’amministratore delegato Roberto Tomasi.

Oltre alla vicenda della revoca concessioni, infatti, è spuntato un avviso di garanzia per l’ingegnere su un’inchiesta riguardante le barriere antirumore.

L’AD ha già chiarito in merito, dichiarando all’Autorità giudiziaria di non avere mai avuto competenze sulle barriere fono assorbenti sotto accusa e di aver partecipato alle riunioni solo per la presentazione di altri progetti.

Scopriamo chi è Roberto Tomasi, in carica come amministratore delegato di Aspi, Autostrade per l’Italia.

Chi è Roberto Tomasi, Autostrade: biografia e carriera

Classe 1967, di Merano, Roberto Tomasi si laurea in Ingegneria Meccanica presso l’università di Padova.

Le esperienze professionali iniziano nell’ambito dell’esercito, nello specifico nella divisione mezzi militari dell’Iveco di Bolzano. Importante anche il ruolo svolto successivamente presso Fiatavio, divisione Heavy Duty, grazie al quale ha l’opportunità di svolgere la sua professione in Siria.

Tomasi entra nel Gruppo Enel nel 1996, maturando nell’azienda di elettricità una carriera lunga 20 anni e ricoprendo ruoli manageriali. Assume l’incarico di Responsabile delle Grandi Commesse Enel ed è nominato Senior Vice President. Sempre nella stessa azienda, all’età di 39 anni, è Executive Vice President della Business Unit di Ingegneria. La lunga attività professionale presso Enel si conclude nel 2015, quanto Tomasi ricopre il ruolo di responsabile della Generazione a Carbone.

Entra, quindi, in Aspi, nel luglio 2015 come Co-direttore e nell’aprile 2016 è membro del CdA, partecipando in qualità di consigliere anche in boards di controllate del Gruppo. Coordina diversi progetti per le autostrade, come la Variante di Valico, il potenziamento del passante di Bologna e della Gronda di Genova.

Tomasi diventa Direttore generale e poi Amministratore delegato di Autostrade, incarico quest’ultimo ricoperto ancora oggi, dal gennaio 2019.

Roberto Tomasi e revoca concessioni per Autostrade

In qualità di amministratore delegato di Aspi, Roberto Tomasi è più volte intervenuto sulla spinosa questione della revoca delle concessioni, sulla quale il Governo ancora non si pronuncia definitivamente.

L’ad di Autostrade ha chiaramente spinto per il raggiungimento di un accordo, puntando sulla volontà della sua azienda di investire in progetti e manutenzione.

Queste le sue ultime dichiarazioni al riguardo:

“Le conseguenze della revoca della concessione ad Autostrade sarebbero devastanti. Si disperderebbe un enorme patrimonio professionale e umano. La società è totalmente cambiata: abbiamo fortemente potenziato il piano di manutenzione e investimenti e continuato a gestire e ammodernare la rete.”

La promessa dell’amministratore delegato Roberto Tomasi è di trasformare in cantieri subito attivi almeno 7 miliardi di euro dei 14,5 già considerati per le opere.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories