Chi è Rachel Zegler, la nuova Biancaneve della Disney (e perché è scoppiata la polemica)

Giorgia Bonamoneta

23/06/2021

23/06/2021 - 21:43

condividi

Giovane e talentuosa, l’attrice nel ruolo di Biancaneve è la latina-polacca Rachel Zegler. Le doti canore le hanno assicurato il ruolo di protagonista, ma sul web è polemica per il colore della pelle.

Chi è Rachel Zegler, la nuova Biancaneve della Disney (e perché è scoppiata la polemica)

Rachel Zegler è la giovanissima attrice e cantante americana scelta per interpretare Biancaneve nel nuovo live-action della Disney sull’amatissima principessa dalla “pelle bianca come la neve e le labbra rosse come il sangue”.

Ed è subito polemica sui social: la pelle di Rachel Zegler non ha la stessa tonalità della principessa del film del 1937.

Zegler è giovanissima, appena 20 anni, ma è riuscita a farsi notare dai registi e nel mondo dello spettacolo grazie alla sua voce. Nel 2018 Steven Spielberg ha selezionato il video di Zegler tra altri 30.000 per il ruolo di Maria per il remake di West Side Story.

Una carriera appena sbocciata, con all’attivo già tre grandi produzioni: il remake di West Side Story, Shazam! Furia degli dei e Biancanevee e i sette nani, del quale non si conosce ancora la data di uscita. Questo non ha impedito a parte del web di discutere sulle origini colombiane dell’attrice e sulla scelta del ruolo per interpretare Biancaneve.

Chi è Rachel Zegler che interpreterà Biancaneve?

Rachel Anne Zegler è nata il 3 maggio del 2001.

Ha appena 20 anni e un carriera già ben avviata grazie ai suoi talenti di attrice e cantante, che le hanno permesso di ottenere dei ruoli non da poco. Un carriera appena sbocciata, come abbiamo detto in apertura, che potremo vedere in sala a partire da dicembre.

Zegler è approdata su Youtube nel 2015, dove canta e propone cover di canzoni famose. Proprio grazie a una cover, quella di “Shallow”, cantata da Lady Gaga e colonna sonora del film A star is born, si è fatta conoscere in tutto il mondo. Zegler è una star appena nata, dicono i suoi fan, che continuano a crescere grazie agli annunci delle sue parti in West Side Story, il seguito di Shazam! e ora anche Biancaneve.

Zegler nella polemica sul colore della pelle

Qualcuno potrà dire che Biancaneve dovrebbe avere la pelle bianca come la neve e le labbra rosse come il sangue, oltre a un caschetto nero corvino e che quindi Rachel Zegler non è adatta al ruolo.

La considerazione del colore della pelle, come unica critica per la scelta dell’attrice, è un limite che dobbiamo superare. Zegler è per metà polacca, da parte di padre e per metà colombiana, da parte di madre. La sua pelle non è bianca come la neve e questo ha scatenato i leoni da tastiera.

L’accusa nei confronti della Disney è sempre la stessa, abusata, parola: troppo politicamente corretto. “Così tanto per essere inclusivi ma poco canonici? Che ipocrisia”, scrivono su Twitter. Non è razzismo, si difendono, è essere fedeli alla storia.

Si pensa molto a giudicare il colore della pelle e questo pone dei limiti alle rappresentazioni possibili di un classico. Biancaneve non è solo una principessa tedesca dalla pelle chiara come la neve; il nome stesso ricorda la purezza e la dolcezza, caratteristiche tipiche della principessa, che si possono incarnare con o senza la pelle bianca. “Rachel Zegler è stata scelta per le sue doti canore”, ha detto il regista del film Marc Webb.

I provini infatti non erano limitati alle sole ragazze con caratteristiche fisiche simili alla principessa dell’Ottocento, ma erano rivolti ai talenti vocali, come Rachel.

Oltre il colore della pelle esistono persone con capacità e doti recitative o canore che meritano di avere la parte. La stessa attrice ha risposto su Twitter con ironia:

Sì, sono Biancaneve. No, non mi sto sbiancando la pelle per il ruolo.

Argomenti

# Cinema
# film

Iscriviti a Money.it