Chi è Pippo Callipo, candidato alle elezioni in Calabria: biografia e idee politiche

L’imprenditore calabrese Pippo Callipo, il “re del tonno”, sarà il candidato del centrosinistra alle elezioni regionali in Calabria del 26 gennaio. Ecco chi è.

Chi è Pippo Callipo, candidato alle elezioni in Calabria: biografia e idee politiche

Pippo Callipo candidato PD alle regionali in Calabria del prossimo 26 gennaio.

Confermate quindi le indiscrezioni già rimbalzate a settembre che volevano Callipo, noto imprenditore del tonno, ex presidente Confindustria Calabria e Cavaliere del Lavoro, come probabile e forte alternativa a Mario Oliverio nella corsa alle elezioni in Calabria 2020.

Pippo Callipo correrà con il centrosinistra appoggiato dal PD, dopo che i 5 Stelle hanno optato per Francesco Aiello, professore di politica economica all’università della Calabria già nell’occhio del ciclone per un presunto abuso edilizio nella sua casa.

L’annuncio della sua candidatura alla presidenza della Regione è un appello a “partiti e movimenti civici responsabili”. “Ho scelto di accettare la sfida”, ha detto Callipo. “Uniamoci e portiamo avanti questa battaglia di legalità, trasparenza e rinnovamento, facciamolo con coraggio senza badare a rendite di posizione e tatticismi. Io ci sono.. Io Resto in Calabria”.

Il segretario del PD Nicola Zingaretti ha accolto con entusiasmo la candidatura di Callipo alla presidenza della Regione Calabria, definendola “elemento di grande novità politica e di spinta al cambiamento di cui la Calabria aveva bisogno”.

Come fa notare Zingaretti, la storia personale di Pippo Callipo come imprenditore fortemente legato alla sua terra e come animatore di movimenti civici può essere la miccia che accende una rivoluzione innovatrice, democratica e rinnovatrice che la Calabria aspetta da tempo.

Approfittiamo di questa occasione per scoprire di più su biografia e carriera di Pippo Callipo, simbolo dell’imprenditore virtuoso che ha scelto di rimanere nella sua terra e di farla crescere nonostante le mille difficoltà.

Chi è Pippo Callipo: biografia e storia

Filippo Callipo, detto Pippo, è nato a Pizzo (Vibo Valentia) nel 1946. È il proprietario di Callipo Group, gruppo societario formato da 6 aziende, leader nella produzione e commercializzazione di tonno, prodotti ittici e conserve. Il tonno Callipo è un’eccellenza made in Calabria esportato e conosciuto in tutto il mondo, ma l’attività imprenditoriale di Pippo, oltre al tonno, si è allargata anche al settore alberghiero e all’export del tartufo di Pizzo. Callipo ha due figli: Giacinto e Filippo Maria.

Pippo rappresenta la quarta generazione dei Callipo che si sono succeduti alla guida dell’azienda fondata nel 1913 da Giacinto Callipo. Considerato uno degli esponenti più importanti dell’imprenditoria calabrese, è noto il suo impegno contro la ’ndrangheta.

Dal 2001 al 2006 è stato Presidente di Confindustria in Calabria, periodo in cui decise di denunciare pubblicamente i racket mafiosi inviando una lettera all’allora presidente della Repubblica Ciampi in cui chiedeva addirittura l’intervento dell’esercito in Calabria. Ma Callipo non si è limitato alle cosche mafiose, puntando il dito contro il pericolo della cosiddetta “mafia con la penna”, ovvero quella nascosta nella burocrazia e nei palazzi della politica calabrese, che blocca lo sviluppo economico della regione e controlla i bandi pubblici.

Per i suoi successi come imprenditore, l’approccio virtuoso al lavoro e per il suo impegno sociale, viene nominato Cavaliere del Lavoro e riceve diversi premi e riconoscimenti. È noto il welfare aziendale di Callipo: quest’anno l’azienda ha sottoscritto un accordo con i sindacati per mettere a disposizione dei 200 dipendenti dell’azienda un fondo da un milione di euro per le spese sanitarie e familiari.

Pippo è anche presidente della Callipo Sport, la squadra di pallavolo maschile di Vibo Valentia da lui fondata nel 1993 e che gioca in Superlega.

Pippo Callipo: l’esperienza in politica

Anche prima del suo annuncio voci insistenti indicavano in Pippo Callipo il miglior candidato alle Regionali calabresi per il centrosinistra. D’altronde non sarebbe la prima esperienza diretta nel mondo della politica per l’imprenditore settantatreenne.

Nel 2009 Callipo, convinto sostenitore delle potenzialità della Calabria e intenzionato a favorire un’adeguata valorizzazione del territorio, accetta la candidatura alla presidenza della Regione, appoggiato da numerose associazioni e partiti politici. La coalizione guidata da Pippo Callipo ottiene più del 10% dei consensi, ma non sufficienti a farlo vincere. “Io resto in Calabria” è stato lo slogan elettorale con cui si è candidato a governatore della Regione.

Prima che venissero confermate le voci, per tanti la nomina di Anna Laura Orrico (M5S) a sottosegretario alla Cultura era un chiaro indizio. La Orrico infatti, è stata la coordinatrice della campagna elettorale di Callipo durante la corsa alla presidenza regionale nel 2010. Riuscirà il “re del tonno in scatola” a sbaragliare la coalizione di Lega e centrodestra, grande favorita di queste elezioni regionali in Calabria? Seguiranno aggiornamenti.

Iscriviti alla newsletter Notizie e Approfondimenti per ricevere le news su Elezioni regionali 2019

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

\ \