Anna Corona, chi è l’indagata per la scomparsa di Denise Pipitone

Elisa Corpolongo

21/05/2021

21/05/2021 - 22:35

condividi

Secondo quanto dichiarato dalla trasmissione TV Quarto Grado, Anna Corona è indagata per la scomparsa di Denise Pipitone.

Anna Corona, chi è l'indagata per la scomparsa di Denise Pipitone

Ultime notizie del caso Denise Pipitone: Anna Corona risulta iscritta al registro degli indagati per il reato di sequestro di persona.

Se vi state chiedendo chi è Anna Corona è perché vi state interessando alla vicenda di Denise Pipitone. Il nome di Anna Corona, infatti, esce spesso quando si parla di quanto successo nel 2004 a Mazara del Vallo, quando Denise Pipitone è scomparsa senza lasciare traccia. E nelle ultime ore è uscita la notizia, svelata dalla trasmissione Quarto Grado in onda su Rete 4, secondo cui Anna Corona è indagata insieme a Giuseppe Della Chiave.

Anna Corona è l’ex moglie di Piero Pulizzi, padre della piccola Denise Pipitone; questa sembra aver avuto un ruolo chiave nell’accaduto, in particolare con Piera Maggio; e ci sono diverse intercettazioni che la vedono protagonista.

La donna è stata infatti accusata di aver tormentato Piera Maggio (ormai molti anni fa), poiché - a suo dire - era stata la causa della avvenuta separazione da Piero. La Maggio, d’altro canto, aveva sempre riportato di essere stata oggetto di stalker da parte di Anna Corona e anche dalla di lei figlia, Jessica.

Sembrerebbe però non trattarsi solo di stalkeraggio quello contro Piera Maggio, ma di qualcosa in più: questa ha infatti ha dichiarato di essere stata “minacciata ripetutamente” dicendole che “prima o poi l’avrebbe pagata per aver causato separazione dall’ex marito”.

Addirittura, c’è chi vede lo zampino di Anna Corona anche in alcuni eventi tragici che hanno riguardato il passato di Piera Maggio, tra cui l’incendio all’erboristeria di proprietà.

Chi è Anna Corona e cosa c’entra con la piccola Denise Pipitone

I genitori della piccola Denise, prima di sposarsi, erano amanti e avevano intrapreso quindi una relazione extraconiugale. Piera Maggio era sposata con Toni Pipitone, mentre Piero Pulizzi era impegnato con Anna Corona.

Successivamente alle indagini inerenti la scomparsa di Denise Pipitone, fu riportata alla luce la relazione extraconiugale con tutte le conseguenze annesse. Infatti, dalle indagini comparse che Denise era figlia dell’amante Piero Pulizzi e non dell’ex marito di Piera Maggio (di cui, comunque, la piccola porta tutt’ora il cognome).

Anna Corona è quindi l’ex moglie di Piero Pulizzi, il padre naturale di Denise, il quale, sposatosi poi con Piera Maggio, avrebbe iniziato una nuova vita coniugale. Dal matrimonio con Anna Corona era nata anche Jessica, la primogenita.

Jessica Pulizzi era stata indagata per la vicenda di Denise e poi assolta dalla Corte di Cassazione.

La vicenda familiare lega in modo indissolubile le figure di Denise e Anna, la quale sembra essere coinvolta nella scomparsa della bambina in maniera diretta. Alcune intercettazioni della Polizia, infatti, hanno rivelato negli anni questo legame. Addirittura sembra che la figlia, Jessica Pulizzi, abbia dichiarato in un audio intercettato e detenuto dalla Polizia, di aver sentito sua madre (Anna) uccidere Denise Pipitone.

Il giallo rimane comunque irrisolto e le indagini non hanno portato a una conclusione certa della vicenda. Tutt’altro: i fatti sembrano complicarsi sempre di più anno per anno e addirittura su Instagram lo scorso aprile è comparso un profilo di una persona che si è finta Denise, la bambina scomparsa ormai dal 2004. Nonostante l’immediata rimozione del profilo Instagram da parte delle forze di Polizia, la situazione sembrerebbe continuare rendendo il giallo sempre sotto nuove luci, ma ancora aperto.

Anna Corona: gli ultimi sviluppi della vicenda

Oggi, quindi, la vicenda sembra ancora aperta. Di fatti, alcune intercettazioni sembrano riportare in gioco la figura di Anna Corona come possibile figura chiave nella sparizione di Denise Pipitone, tant’è che questa sarebbe indagata. Infatti, è stato individuato un presunto rapporto tra Anna e un commissario di Polizia con la quale la donna scambiava moltissime telefonate con data antecedente al 1 settembre 2004, data di sparizione della bambina.

Oltre l’intercettazione audio della figlia Jessica che racconta di aver sentito la madre uccidere Denise e la smentita del ritrovamento della bambina in Russia, c’è un ulteriore sviluppo.

A questo proposito, i carabinieri hanno deciso di ispezionare l’abitazione dove risiedeva Anna Corona, con conseguente riapertura delle indagini in base alla segnalazione (per cui la fonte è ancora da verificare) secondo la quale il corpo della piccola Denise sarebbe stato nascosto proprio all’interno dell’abitazione della donna.

Argomenti

Iscriviti a Money.it