Casa: acquistare e vendere immobili senza notaio. Ecco quando si può

Vittoria Patanè

9 Aprile 2015 - 12:07

condividi

Per vendere immobili di valore inferiore a 100mila euro non sarà più necessario il notaio. Ecco in quali casi è possibile rivolgersi ad altri professionisti e risparmiare un po’ di soldi

Grande novità nell’acquisto delle case: per vendere un immobile, del valore massimo di 100mila euro, non servirà più il notaio. La misura, contenuta nel disegno di legge Concorrenza permetterà ai cittadini di risparmiare le spese notarili, rivolgendosi agli avvocati.

A riportare l’anticipazione è l’Ansa. Il testo, dopo la firma del Presidente della Repubblica, dovrebbe essere incardinato in Parlamento, probabilmente alla Camera, entro la prossima settimana.

Il Ddl Concorrenza, fra le altre cose, contempla anche la liberalizzazione dei servizi di notifica degli atti giudiziari, che non saranno più affidati in esclusiva alle Poste Italiane.

All’interno del documento troviamo una sezione dedicata ai notai.

Il capitolo in questione prevede l’eliminazione del divieto di pubblicità e l’allargamento del bacino di competenza. Cancellato inoltre il reddito minimo di 50mila euro.

Allo stesso tempo il disegno di legge riduce gli atti per i quali è necessaria l’autentica notarile. Quest’ultima, in determinati frangenti, potrà essere concessa anche da soggetti differenti, quali avvocati e commercialisti abilitati.

La novità più eclatante contenuta nel testo riguarda in particolare il fatto che, vendite e donazioni di immobili ad uso non abitativo e di valore pari o inferiore a 100mila euro potranno essere effettuate senza notaio. Basterà rivolgersi a un avvocato. Quest’ultimo avrà l’obbligo di “registrazione”, “trascrizione”, “iscrizione”, “voltura catastale” e liquidazione delle imposte.

Lo stesso disegno di legge prevede anche l’obbligo di sconti sull’RC Auto nel caso in cui l’automobilista accetti le clausole proposte dalle assicurazioni finalizzate al contenimento dei costi o al contrasto delle frodi, come l’installazione della scatola nera e di rilevatori del tasso alcolemico, ispezioni preventive dei veicoli e il risarcimento presso officine convenzionate.

Iscriviti a Money.it