Cannabis, Cyber e Crypto: i tre temi di investimento nel 2020

Secondo gli analisti di eToro, Cannabis, Cyber e Crypto saranno le «3 C» che orienteranno i mercati nel 2020, vediamo perchè

Cannabis, Cyber e Crypto: i tre temi di investimento nel 2020

Per gli analisti di eToro, con l’avvento del nuovo decennio si apriranno nuovi orizzonti nell’ambito degli investimenti. Gli esperti hanno individuato tre possibili opportunità che nel corso del 2020 potrebbero essere particolarmente interessanti: cannabis, Cyber e tech e criptovalute.

Cannabis: un possibile fattore sorpresa

Per David Derhy e Antoine Fraysse-Soulier - Market Analyst di eToro in Francia, il comparto della cannabis potrebbe essere un fattore sorpresa per gli investimenti. Il settore è ancora acerbo e presenta pochi attori al suo interno: per questi motivi, anche una piccola crescita potrebbe venire amplificata dal mercato.

La mutevolezza del quadro (specie quello normativo nei vari Paesi), dovrebbe far aumentare però la soglia di attenzione: “Gli investitori dovrebbero concentrarsi sul valore delle aziende del settore, ma con la consapevolezza dell’instabilità di questo tipo di mercato”, commentano gli analisti.

Cyber e tech: settori in continua espansione

Sebbene nell’ultimo decennio il settore cyber e quello del tech abbiano beneficiato di forti apprezzamenti (e cambiamenti), gli analisti di eToro continuano a prediligerli.

I prossimi anni si preannunciano infatti ricchi di opportunità, dal 5G alla guida autonoma: “le aziende più proattive nello sfruttare la trasformazione digitale e l’intelligenza artificiale finiranno per prevalere nel lungo periodo. L’intelligenza artificiale sta facendo passi importanti in termini di implementazioni pratiche: coloro che sapranno sfruttarla al meglio e per primi, saranno i futuri leader nei rispettivi settori”, ha commentato Edoardo Fusco Femiano, Market Analyst di eToro in Italia.

Toby Wu, Market Analyst di eToro Asia, punta sul tech e sul settore dei semiconduttori. “nel 2019 gli investitori si sono concentrati nell’ambito networking, connettività wireless, circuiti integrati e applicazioni automotive. Penso quindi ad aziende come Intel, Micron, NXPI, Skyworks e AMD. Ma attenzione agli sviluppi della guerra commerciale tra USA e Cina”.

Criptoasssets: per gli analisti, interesse destinato a crescere

Javier Molina, Market Analyst di eToro in Spagna afferma: “A 10 anni dal lancio, il network delle criptovalute ha dimostrato di essere sicuro e le paure per una cripto-bolla sembrano essere svanite. Il tasso di hash ha raggiunto il massimo storico, gli scambi di futures (CME e Bakkt) funzionano efficacemente e anche gli attori istituzionali si sono buttati in questo mercato”.

L’aumento dell’interesse da parte dei regolatori è un fattore positivo per la crescita dei criptoasset.

“Bitocoin, Ethereum e XRP sono le valute digitali più famose, quelle che hanno alle spalle i più grandi team di sviluppo. E proprio queste hanno le maggiori possibilità di successo nel futuro. Manca però uno step importante per considerare le criptovalute come sostitute delle valute tradizionali, ovvero quello del loro utilizzo quotidiano per effettuare pagamenti di beni e servizi. Ma, ad oggi, potremmo ancora essere lontani da questo traguardo”, chiosa Simon Peters, Market Analyst di eToro UK.

Iscriviti alla newsletter

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.