Cani: dove possono entrare e dove no (per Legge)

11 Ottobre 2021 - 20:53

11 Ottobre 2021 - 21:34

condividi

In Italia non vi è una legge stringente sull’ingresso del cane negli esercizi pubblici. Dipende tutto dal regolamento interno. Ecco dove i cani possono entrare e dove no.

Cani: dove possono entrare e dove no (per Legge)

La Legge che stabilisce il diritto di ingresso nei luoghi pubblici degli animali domestici (solitamente si parla del cane) è di ampia interpretazione e lascia gran parte della scelta in merito al proprietario dell’esercizio commerciale e non.

Ci sono poi tutte le altre occasioni: al cinema, sul treno, nei musei etc. In questo caso come ci si deve comportare? La Legge stabilisce che per entrare nei luoghi chiusi o sui mezzi di trasporto bisogna avere con sé un kit igienico (per rimuovere i bisogni dell’animale), museruola e guinzaglio.

Dobbiamo infine ricordare che il cane ha dei diritti, come quello di poter vivere in maniera dignitosa, ma è il suo padrone ad avere dei doveri. In caso non si rispettino le regole non sarà certo l’animale a pagare una multa.

Dove possono (o non possono) entrare i cani?

Diciamo subito che nel nostro Paese non esiste un vero e proprio divieto per negare l’ingresso degli animali nei luoghi ed esercizi pubblici come bar, supermercati, ristoranti etc. Questo rientra nel “diritto” dell’animale, ma allo stesso tempo non vi è un obbligo del padrone di portare sempre con sé il cane.

È stata effettivamente presentata una proposta di Legge per inquadrare gli animali domestici come “esseri senzienti” e quindi garantire loro maggiori diritti per l’ingresso negli esercizi pubblici.

Per ora però la Legge [Regolamento n. 852/2004/CE], come abbiamo anticipato, non limita o vieta l’ingresso dei cani nei luoghi e negli esercizi pubblici, con l’unica eccezione di non farli entrare a contatto con le sostanze alimentari, quindi in una cucina o, in alcuni casi, nei supermercati, per impedire la contaminazione degli alimenti.

Differenze tra cane di piccola taglia e cane di grossa taglia

Prima di entrare nel dettaglio dei luoghi nei quali i cani possono o non possono entrare, è bene spiegare la differenza tra cane di piccola, media e grande taglia.

Solitamente, tranne in caso di regolamenti specifici in merito, i cani di piccola, media e grande taglia hanno lo stesso trattamento per quanto riguarda museruola e guinzagli. Sui mezzi di trasporto ci regole diverse, ma in linea generale i cani di piccola taglia viaggiano gratuitamente a bordo di un trasportino, mentre quelli di taglie più grande devono avere un biglietto specifico.

Le diverse taglie dei cani:

  • razze piccole, con un peso da adulti inferiore a 10Kg
  • razze medie, con un peso compreso tra i 10Kg ed i 25Kg
  • razze grandi, con un peso compreso tra 25Kg ed i 45Kg
  • razze giganti, con un peso compreso tra i 45Kg ed i 90Kg

Tutte queste regole non sono da tenere in considerazione per quanto riguardano cani per il sostegno e l’accompagno di persone non vedenti o con altre malattie per le quali sono previsti cani come terapia.

I cani possono entrare al supermercato?

La Legge non nega l’ingresso del cane nel supermercato, ma è possibile che la catena di supermercati o il singolo rivenditore abbia un proprio regolamento interno in merito.

Per sapere se il proprio cane può entrare in un esercizio pubblico che vende alimenti si può controllare la lista dei supermercati che non vietano l’ingresso del proprio animale domestico.

In ogni caso le regole di base rimangono valide: uso della museruola, del guinzaglio, di un kit di pulizia e del trasportino per i più piccoli. Come prima, queste regole non si applicano in caso di cani guida, cani per la terapia di malattie mentali e cani delle forze dell’ordine.

I cani possono entrare in ospedale?

I cani possono entrare in ospedale, ma deve essere prima effettuato un controllo sanitario. Inoltre non tutte le strutture sanitarie permettono l’ingresso degli amici a quattro zampe, quindi bisogna passare per una richiesta all’amministrazione.

In ogni caso bisogna rispettare alcune regole, per esempio:

  • devono essere accompagnati da un maggiorenne e provvisti di museruola
  • devono essere sani e puliti
  • devono avere con sé il libretto sanitario, con vaccinazioni in regola, e l’iscrizione all’anagrafe canina e certificato veterinario di buona salute
  • il cane di piccola taglia deve essere trasportato in un apposito trasportino

I cani possono entrare al cinema e nei musei?

La risposta è simile alle precedenti: dipende dal cinema e dal museo. Il relegamento può prevedere l’ingresso o il divieto di ingresso per il cane.

Le regole da rispettare sono le stesse, ovvero obbligo di guinzaglio e museruola per le taglie grandi e trasportino per le taglie piccole. In entrambi i casi è bene sapere che va portato con sé anche il libretto sanitario dell’animale.

I cani possono salire sui mezzi di trasporto pubblico?

Treni, metro, bus e tram hanno regole simili.

I cani di piccola taglia devono viaggiare nel trasportino, mentre i cani di taglia media e grande devono avere guinzaglio e museruola. Ogni passeggero può portare con sé un solo animale domestico di qualsiasi taglia.

Nello specifico i cani di taglia grande possono viaggiare solo sul primo o sull’ultimo vagone, ma in questi non possono essere presenti più di due cani.

Iscriviti a Money.it