Buscopan e gastroprotettori ritirati per rischio cancro: lista farmaci e lotti

L’Agenzia del Farmaco ha richiamato oltre 500 prodotti contenenti ranitidina, tra cui Buscopan Antiacido e Zantac, per rischio tumori. Ecco la lista dei medicinali e dei lotti ritirati e vietati

Buscopan e gastroprotettori ritirati per rischio cancro: lista farmaci e lotti

C’è anche il Buscopan Antiacido tra gli oltre 500 medicinali contenenti ranitidina ritirati dall’Agenzia Italiana del Farmaco (Aifa). Tutti i lotti di farmaci prodotti presso l’officina farmaceutica Saraca Laboratories Ltd - India sono stati richiamati per la presenza di un’impurezza denominata N-nitrosodimetilammina (NDMA) appartenente alla classe delle nitrosammine, sostanze potenzialmente cancerogene per l’uomo. La NDMA si trova anche nelle forniture di acqua e in alcuni alimenti (in particolare quelli cotti, affumicati e stagionati), ma è improbabile che possa causare danni quando ingerita in quantità molto basse.

Per motivi di precauzione e per ridurre al minimo i rischi per la salute dei pazienti dovuti all’esposizione a questa sostanza dannosa, l’Aifa ha disposto anche il divieto di utilizzo di tutti i medicinali a base di ranitidina (quindi gastroprotettori, farmaci per l’ulcera e per i bruciori di stomaco) venduti in Italia e prodotti da altre officine farmaceutiche diverse da Saraca Laboratories Ltd, in attesa che vengano analizzati.

In commercio esistono medicinali alternativi con le stesse indicazioni terapeutiche, pertanto i pazienti che assumono ranitidina devono rivolgersi al proprio medico per discutere la possibilità di un’altra opzione.

Ecco la lista completa dei farmaci a base di ranitidina ritirati dall’Aifa.

Gastroprotettori ritirati: lista medicinali a rischio

Sono 516 i prodotti a rischio che l’Agenzia italiana del farmaco invita a non utilizzare in attesa di ulteriori analisi. Tra questi troviamo 12 lotti di Buscopan Antiacido compresse effervescenti da 75 mg,

  • Raniben Cpr aUlcex Cpr
  • Ranitidina Eg 300 mg
  • Ranibloc
  • Zentiva
  • Hexaliniettabile
  • Ranitidina Hex da 150mg e 300 mg
  • Ranitidina Ratiopharm da 150mg e 300mg
  • Ranitidina Mylan Generis da 150mg e 300mg
  • Ranitidina Aurobindo Italia 150 mg e 300 mg-* Ranidil sciroppo
  • Zantac compresse da 150mg e da 300mg
  • Zantac fiale da 5ml
  • Zantac compresse effervescenti 150 mg

Qui la lista completa dei lotti ritirati

A questo link trovate i lotti dei farmaci contenenti ratinidina per cui è stato imposto il divieto d’uso.

Cos’è la ranitidina

La ranitidina (antagonista dei recettori H2 dell’istamina) è un inibitore della secrezione acida utilizzato nel trattamento dell’ulcera, del reflusso gastroesofageo, del bruciore di stomaco e di altre condizioni associate a ipersecrezione acida. È commercializzata in Italia sia come medicinale soggetto a prescrizione medica, sia come medicinale di automedicazione, in forma di compresse, sciroppi o soluzioni iniettabili per uso endovenoso.

Iscriviti alla newsletter Altre Rubriche per ricevere le news su Farmacie

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

\ \