Botti di Capodanno 2022, dove sono vietati: l’elenco dei Comuni e sanzioni

Luna Luciano

29 Dicembre 2021 - 23:39

condividi

Aumentano i Comuni in Italia che decidono di vietare i botti di Capodanno per salvaguardare il benessere delle persone e degli animali. Ecco quali

Botti di Capodanno 2022, dove sono vietati: l'elenco dei Comuni e sanzioni

La mezzanotte di Capodanno è un momento speciale, è il rito di passaggio verso un anno, si spera, migliore e come da tradizione i fuochi d’artificio non possono mancare, o forse sì?

Ogni anno sempre più Comuni decidono di vietare i fuochi d’artificio, i famosi “botti di Capodanno”, che oltre a essere a volte pericolosi per gli esseri umani, possono rivelarsi letali per gli animali. Chiunque possieda un animale da compagnia lo sa: il rumore dei fuochi d’artificio spaventa a morte i poveri animali, ed è per questo che da tempo sono nate campagne di sensibilizzazione.

Infatti oltre alla sensibilità delle persone, anche le istituzioni devono intervenire per limitare questa pratica, che per quanto affascinante per noi è nociva per gli altri esseri viventi. L’anno scorso furono numerosi i Comuni che vietarono i fuochi d’artificio, una decisione che in certi casi sembra essere stata dettata più dalla scelta di limitare gli assembramenti, piuttosto che la scelta consapevole di preservare la sicurezza e il benessere degli animali. Ma quali sono i Comuni che anche quest’anno vieteranno i botti di Capodanno?

Botti di Capodanno 2022: perché vietare i fuochi d’artificio?

A differenza di quello che si possa credere i fuochi d’artificio non piacciono a tutti. Per quanto possa essere affascinante lo spettacolo, per molti il rumore, e lo scoppio sono fonte di preoccupazioni e paura.

Ogni anno diverse sono le notizie infatti che riportano di incidenti collegati all’innesco dei fuochi d’artificio, può capitare infatti che una persona rimanga ferita, ma non solo: sono gli animali a pagare lo scotto.

Tremore, aumento della salivazione, panico e anche il rischio di morte: sono queste alcune delle reazioni degli animali domestici a causa dei botti di Capodanno. Non solo cani e gatti, ma tutti gli animali che vivono a stretto contatto con l’uomo sono i più esposti ai pericoli che derivano dai fuochi d’artificio, a causa del sensibilissimo udito. Anche la fauna selvatica non è indenne da questa pratica dannosa. È per questo che molti Comuni, per evitare incidenti di qualsiasi natura, hanno preferito anche quest’anno vietare i fuochi d’artificio.

Botti di Capodanno 2022: quali sono i Comuni che hanno vietato i fuochi d’artificio?

Diversi sono i Comuni che anche quest’anno hanno deciso di vietare i botti di capodanno, a discapito dello spettacolo pirotecnico, la sicurezza delle persone, dei monumenti e degli animali non può essere messa in discussione, ecco quindi dove sono stati vietati.

Nord

  • Milano. Niente botti di fine anno per Milano. L’amministrazione di Beppe Sala ha voluto ribadire il divieto, contenuto nel Regolamento per la qualità dell’aria, non solo per tutelare l’ambiente, ma anche per proteggere gli animali.
  • Varese. Vietati i fuochi d’artificio tra le 6.00 del 31 dicembre 2021 e le 24.00 del 1 gennaio 2022.
  • Voghera. Anche quest’anno divieto di botti di Capodanno, imposto dalla sindaca Paola Garlaschelli. Per i trasgressori sono previste multe fino a 300 euro.
  • Gardone Riviera. Nessun botto o petardo fino al 6 gennaio 2022. Il Sindaco Andrea Cipani ha più volte menzionato il danno ambientale causato da questa pratica.
  • Modena. Il divieto dei fuochi d’artificio è già previsto dal Regolamento di Polizia urbana che prevede multe fino a 300 euro.
  • Verona. Il sindaco Federico Sboarina ha deciso di integrare alla norma specifica Regolamento di Polizia urbana che vieta botti e petardi, anche una campagna informativa in tutta la città.
  • Gorizia. L’amministrazione comunale ha deciso di optare per dei fuochi d’artificio parzialmente silenziati, per ridurre l’impatto sonoro per gli animali.
  • Quart. Nel Comune in Val D’Aosta vietati i botti dal 30 dicembre al 7 gennaio, previste multe fino a 500 euro.
  • Peio. Botti vietati fino all’8 gennaio 2022.
  • Bolzano. La Provincia Autonoma ha fatto un appello ai Comuni di non concedere proroghe per spettacoli pirotecnici. Infatti grazie a una legge regionale ne è sempre vietato l’utilizzo.

Centro

Grande assente dalla lista Roma. Se Virginia Raggi aveva vietato i botti di Capodanno per evitare assembramenti, il neo sindaco del PD, Roberto Gualtieri non si è ancora pronunciato a riguardo. Intanto altri Comuni hanno già imposto i loro divieti.

  • Frascati: Vietati botti dal 27 dicembre al 7 gennaio 2022, per proteggere animali e persone. Previste multe fino a 500 euro.
  • Guidonia Montecelio: Anche qui vietati petardi e fuochi d’artificio fino al 7 gennaio 2022.
  • Tivoli: Vietati i botti dalla sera del 31 dicembre 2021 fino alla mattina del primo gennaio 2022, previste multe fino a 500 euro.
  • Ancona. Nessuna ordinanza specifica per il capoluogo marchigiano, in quanto il divieto è già contenuto nel Regolamento della Polizia urbana, che vieta i botti tassativamente.
  • Firenze. Vietati i botti e non solo. Al via una campagna di sensibilizzazione per il benessere degli animali.
  • Siena. No a fuochi d’artificio da 30 dicembre al 1 gennaio 2022. Lo stabilisce un’ordinanza che riprende la norma presente nel Regolamento di Polizia municipale,

Sud e isole

Si attendono le disposizioni del neo sindaco di Napoli, Gaetano Manfredi, che ancora non ha firmato alcuna ordinanza. Questa però potrebbe essere l’occasione di dimostrare interesse verso il benessere degli animali, scelta coerente con la decisione di tenere per sé la delega alla Tutela degli animali.

  • Caserta. Vietati i petardi e i botti, ma le giustificazioni sono ancora una volta tutte antropocentriche: la sicurezza delle persone viene prima di tutto. Ancora una volta la sicurezza degli animali passa in secondo piano.
  • Montecorvino Rovella. Vietati i fuochi d’artificio fino al 7 gennaio 2022.
  • Sarno: Stop a fuochi e petardi fino al 2 gennaio.
  • Agropoli: No ai botti di capodanno fino alle 8 di mattina del 7 gennaio, per preservare non solo le persone ma il benessere degli animali.
  • Pontecagnano. Vietati i fuochi d’artificio fino al 6 gennaio.
  • Avellino. Stop a petardi e botti dalle 21 del 31 dicembre alle 4 del 1° gennaio 2022. Banditi anche i botti legali che possono avere ripercussioni sul benessere degli animali. Previste multe fino a 500 euro.
  • Bacoli. Vietati i botti non solo per ferragosto ma anche per questo Capodanno a Bacoli. Lo scopo è quello di tutelare il benessere degli amici a 4 zampe.
  • Cesa. Vietati i botti fino al 2 gennaio 2022, promuovendo l’uso delle lanterne per illuminare la notte del primo dell’anno. Decisione che non tiene conto del danno recato agli uccelli,
  • Matera. No secco ai botti, vietati i fuochi d’artificio fino al 7 gennaio 2022 per salvaguardare gli animali, domestici e selvatici.
  • Reggio Calabria. Botti vietati fino al 9 gennaio 2022. La nuova ordinanza chiarisce l’obiettivo: ancora una volta difendere gli animali.
  • Cinquefrondi: Fuochi d’artificio vietati per tutte le festività natalizie e di fine anno.
  • Isernia: No a fuochi d’artificio nel Comune molisano fino al 9 gennaio 2022, anche per limitare il disagio provocato negli animali dal rumore, ma nessuna multa prevista per i trasgressori.
  • Bari. No fuochi d’artificio fino al 1° gennaio.
  • Gravina di Puglia. No ai botti di capodanno fino al 7 gennaio.
  • Molfetta: Stop ai botti per Natale e le festività di fine anno. Multe fino a 500 euro. Proteste di fuoco a causa di ignoti che di notte hanno fatto scoppiare alcuni petardi in pieno centro.
  • Oristano: Nessun tipo di botto o petardo ammesso dal 30 dicembre al 6 gennaio 2022 per tutelare il benessere degli animali. Anche qui multe fino a 500 euro.
  • Quartu Sant’Elena: Nessun fuoco d’artificio nella settimana di Capodanno.
  • Carboni: Divieto di far esplodere botti fino al 6 gennaio 2022 nei “luoghi sensibili” della città, come piazze e luoghi di culto.
  • Porto Torres. Per difendere gli animali divieto di far esplodere fuochi d’artificio territorio comunale. Raddoppiate le sanzioni per chi commette infrazione in luoghi affollati e in presenza di bambini e animali.

Rispetto all’anno scorso, rimangono ancora pochi i Comuni che hanno vietato i botti di Capodanno in questo 2022, e alcuni di questi ancora non prendono in considerazione il disagio causato agli animali domestici e alla fauna selvatico.

Molte sono ancora le amministrazioni che non si sono pronunciate in merito, come Napoli e Roma. Non resta che sperare in un’ordinanza dell’ultimo minuto, che tuteli non solo le persone ma gli animali.

Sostieni Money.it

Informiamo ogni giorno centinaia di migliaia di persone in forma gratuita e finanziando il nostro lavoro solo con le entrate pubblicitarie, senza il sostegno di contributi pubblici.

Il nostro obiettivo è poterti offrire sempre più contenuti, sempre migliori, con un approccio libero e imparziale.

Dipendere dai nostri lettori più di quanto dipendiamo dagli inserzionisti è la migliore garanzia della nostra autonomia, presente e futura.

Sostienici ora

Argomenti

# Comuni
# Natale

Iscriviti a Money.it

SONDAGGIO