Borracce in plastica: l’errore che tutti fanno può essere pericoloso per la salute

Alessandro Nuzzo

11 Giugno 2022 - 22:30

condividi

Le borracce in plastica riutilizzabili non andrebbero mai lavate in lavastoviglie. Vediamo perché questa pratica è pericolosa per la salute.

Borracce in plastica: l'errore che tutti fanno può essere pericoloso per la salute

Ancora oggi bottiglie e borracce in plastica sono molto usate in tutto il mondo soprattutto per la loro capacità di essere riutilizzate. Bisogna però fare molta attenzione al modo in cui le puliamo. Una recente ricerca ha lanciato l’allarme su bottiglie e borracce lavate in lavastoviglie. Tale pratica secondo i ricercatori può risultare dannosa per la salute umana. Vediamo il perché.

Borracce in plastica, lavarle in lavastoviglie può essere pericoloso

Un recente studio pubblicato sul Journal of Hazardous Materials ha mostrato come il lavaggio in lavastoviglie di borracce e bottiglie in plastica può comportare la migrazione di alcune sostanze chimiche all’interno del recipiente potenzialmente dannosi per la salute perché possibili interferenti endocrini.

Lo studio ha preso in analisi l’acqua contenuta all’interno di bottiglie e borracce di plastica per 24 ore dopo il lavaggio in lavastoviglie.

Dal risultato delle analisi sull’acqua sono risultate presenti circa 3.500 composti chimici correlati al lavaggio in lavastoviglie. Di questi 400 legati specificamente alla plastica. Questo avviene perché il lavaggio in lavastoviglie consuma la plastica aumentando la lisciviazione e la cessione di queste sostanze nell’acqua.

A preoccupare è soprattutto la presenza di molecole chiamate fotoiniziatori che sono considerati potenzialmente interferenti endocrini, cioè possono alterare il corretto funzionamento del corpo umano e del sistema nervoso.

La correlazione con il lavaggio in lavastoviglie è stato accertato perché questi componenti non erano mai stati trovati in precedenza nelle acque confezionate in bottiglie di plastica. L’intensità di questi composti è talmente elevata che anche dopo numerosi lavaggi, i composti chimici si sono ridotti soltanto della metà.

Il rischio tossico più elevato è stato riscontrato in bottiglie già utilizzate che sono state riempite subito dopo il lavaggio in lavastoviglie senza ulteriori risciacqui. Le bottiglie di plastica assorbono maggiormente queste sostanze rispetto a quelle in vetro. Il consiglio è quindi quello di evitare di lavare bottiglie e borracce di plastica in lavastoviglie. Per le bottiglie queste andrebbero usate e poi gettate, le borracce invece andrebbero lavate a mano seguendo specifici consigli.

Come lavare le borracce di plastica a mano

Per evitare qualsiasi rischio per la salute sarebbe meglio lavare le borracce di plastica a mano. Per farlo basta versare una goccia di detersivo per piatti all’interno e riempirla con dell’acqua calda. Strofinare l’interno e il collo con uno scovolino o una spugna e risciacquare bene fino a quando l’acqua non sarà diventata limpida. A quel punto possiamo asciugarla con un panno pulito e asciutto.

Se invece vogliamo igienizzare la borraccia quando ad esempio non la utilizziamo da un po’, possiamo usare diversi modi:

  • Aceto bianco e acqua fredda: riempite a metà la borraccia, lasciate agire tutta la notte e il giorno dopo risciacquate;
  • sostituire l’aceto con un cucchiaino di bicarbonato di sodio;
  • usare pastiglie per la pulizia di borracce: riempire la borraccia a metà con acqua, inserire una pastiglia, aspettare 15-30 minuti e risciacquare. Se la borraccia è molto sporca, lasciamo agire la pastiglia per tutta la notte prima di risciacquarla.

Anche tappo e cannuccia vanno lavati con regolarità. Il beccuccio andrebbe lavato con un cotton fioc imbevuto d’acqua calda e detersivo per andare nelle zone più difficili. Dopodiché sciacquare e asciugare bene prima di montare il tutto sulla borraccia.

Argomenti

# Acqua

Iscriviti a Money.it