Sponsorizzato

Bitpanda: cos’è e come funziona la piattaforma di investimento

Pierandrea Ferrari

23/06/2021

28/06/2021 - 17:13

condividi

Tutto quello che c’è da sapere su Bitpanda, la piattaforma che punta a democratizzare il mondo degli investimenti.

Bitpanda: cos'è e come funziona la piattaforma di investimento

Che cos’è Bitpanda? E come funziona? La piattaforma, che ha fatto il suo ingresso in Italia quest’anno, ma che vanta anche una forte presenza sul fronte internazionale, è uno dei principali neobroker europei, e punta a democratizzare il mondo degli investimenti. Ecco tutto quello che c’è da sapere.

Cos’è Bitpanda

Bitpanda è stata fondata a Vienna nel 2014 da Eric Demuth, Paul Klanschek e Christian Trummer con l’obiettivo dichiarato di rendere gli investimenti più accessibili. Bitpanda, infatti, abbatte le barriere finanziarie facendo leva sulle risorse digitalizzate e sulla tecnologia blockchain, ed è diventata negli anni una piattaforma molto popolare tanto tra i principianti quanto tra i trader esperti.

Bitpanda ha ottenuto nel 2019 la licenza di fornitore di servizi di pagamento PSD2 dall’autorità austriaca del mercato finanziario in conformità con la legge europea, e dal 2020 ha allargato la sua presenza internazionale, con il debutto in Francia, Spagna, Turchia, Polonia e, nel 2021, in Italia.

Allo stato attuale, gli utenti che utilizzano i servizi offerti da Bitpanda – accessibili a tutti in Europa, con alcuni limiti sulle operazioni consentite in base alla posizione geografica - sono 2,5 milioni, mentre il team è composto oltre da 400 membri. Forza lavoro che Bitpanda intende raddoppiare con l’istituzione di nuovi hub tecnologici, come quello inaugurato lo scorso dicembre a Cracovia, e talent hub come quello in fase di apertura a Milano.

Come funziona Bitpanda?

Bitpanda, disponibile in italiano, inglese, tedesco, spagnolo, francese, turco e polacco, offre investimenti 24 ore su 24 e 7 giorni su 7, con commissioni competitive. Nel dettaglio, per mantenere dei costi al cliente i più contenuti possibile, la piattaforma calcola le commissioni in base all’asset di riferimento.

Per quanto riguarda gli investimenti in azioni frazionarie, Bitpanda applica una piccola differenza tra il prezzo di acquisto e il prezzo di vendita di un’azione. Una parte ridotta di questo spread viene incassata dalla piattaforma, che sfrutta le economie di scala derivanti da una base utenti superiore ai 2,5 milioni.

Per altri asset, tra i quali spiccano le criptovalute, Bitpanda applica invece alcune delle commissioni più basse in Europa. Sul Bitcoin, ad esempio, i premi per l’acquisto e la vendita sono dell’1,49%. Su Bitpanda Pro, le commissioni scendono addirittura fino allo 0,05%. Tutti i costi relativi alle criptovalute e ai beni digitali sono già inclusi nei prezzi offerti, aggiornati in tempo reale.

Di conseguenza, gli utenti ricevono sempre l’esatta quantità di monete digitali o valute fiat mostrata nella pagina di conferma dell’ordine. Inoltre, con Bitpanda Crypto Index è possibile investire in un portafoglio di criptovalute predefinito che viene rivisto automaticamente da un gestore professionale.

La piattaforma Bitpanda è disponibile sia online che da mobile (iOS e Android), mentre per i trader esperti c’è la possibilità di accedere a Bitpanda Pro, segmento di trading avanzato e di scambio di asset digitali.

Bitpanda Crypto Index

Inoltre, con Bitpanda Crypto Index è possibile investire in un portafoglio di criptovalute predefinito che viene rivisto automaticamente. Tre gli indici proposti: Bitpanda Crypto Index 5 (BCI5), composto dalla prime 5 criptovalute per capitalizzazione di mercato e liquidità; Bitpanda Crypto Index 10 (BCI10), paniere composto dalle prime 10 criptovalute per capitalizzazione di mercato e liquidità; Bitpanda Crypto Index 25 (BCI25), che include le prime 25 criptovalute per capitalizzazione di mercato e liquidità.

Tutte le criptovalute presenti nei 3 indici vengono riviste e riequilibrate ogni mese in base alle condizioni di mercato più aggiornate. A ogni transazione di acquisto, vendita o scambio all’interno dei Crypto Index si applicano sovrapprezzi di trading dell’1,99%.

Bitpanda Stocks

Lo scorso aprile, inoltre, Bitpanda ha lanciato Bitpanda Stocks, un nuovo prodotto per investire in azioni frazionate ed ETF a partire da 1 euro, con zero commissioni e costi fissi, spread contenuti e anche oltre l’orario di Borsa.

Nel dettaglio, con il nuovo prodotto di investimento azionario di Bitpanda, i trader non acquistano direttamente le azioni o gli ETF, ma uno strumento finanziario regolamentato al 100% che segue l’attività sottostante 1:1. Bitpanda Stocks offre agli investitori dati aggiornati sui prezzi delle azioni, come i prezzi e i volumi di trading correnti per l’acquisizione e la terminazione del sottostante, e anche delle informazioni e dei dati su tutte le aziende ed ETF presenti nel portafoglio Bitpanda Stocks, così da poter soppesare i pro e i contro di un investimento.

Coloro che investono tramite Bitpanda Stocks hanno inoltre diritto al pagamento dei dividendi in proporzione alla loro partecipazione. Il dividendo viene trasferito automaticamente in contanti sull’account Bitpanda dell’investitore, che può poi decidere di mantenerlo nel proprio portafoglio o reinvestirlo.

Bitpanda Savings

Bitpanda Savings permette di acquistare facilmente criptovalute e risorse digitali, indici di criptovalute e azioni in modo ricorrente e continuo, senza dover passare attraverso il processo di acquisto manuale. Basta scegliere l’ora e la data in cui vuoi acquistare una certa criptovaluta o risorsa digitale, e Bitpanda farà il resto. Si può optare per usare la propria carta di credito o debito, oppure impostare semplicemente un addebito diretto sul proprio IBAN di un conto corrente bancario italiano.

Bitpanda Card

Infine, Bitpanda offre ai suoi clienti anche la Bitpanda Card, ovvero una carta che permette di acquistare beni e servizi con le risorse digitali del proprio portafoglio. Al momento è disponibile esclusivamente per gli utenti residenti nell’area Euro che abbiano risorse pari ad almeno 100 euro. Bitpanda, per l’utilizzo della carta, non applica costi aggiuntivi, ma solo gli abituali sovrapprezzi di trading che vengono pagati dagli investitori per convertire in euro i propri asset. Non sono previste dunque spese per la carta, né per il conto né per le transazioni per i pagamenti in euro, e la prima spedizione della Bitpanda card è gratuita.

La carta di debito è collegata al sistema di pagamento Visa, e gode quindi della sicurezza e della protezione anti-frode del circuito di carte. Gli investitori possono scegliere la loro risorsa di pagamento principale tra quelle detenute nel portafoglio - come valute fiat, criptovalute o metalli preziosi - che viene convertita istantaneamente in euro nel momento in cui una transazione viene completata. Per evitare transazioni fallite a causa di fondi insufficienti, inoltre, gli investitori possono scegliere di selezionare anche una risorsa di pagamento di riserva.

In collaborazione con Bitpanda

Argomenti

Iscriviti a Money.it