Birra gratis per chi si vaccina, succede a Tel Aviv: ecco come funziona

Martino Grassi

19 Febbraio 2021 - 13:42

condividi
Facebook
twitter whatsapp

A Tel Aviv i giovani che si faranno vaccinare contro il coronavirus riceveranno un buono per avere una consumazione gratuita. Ecco come funziona l’iniziativa.

Birra gratis per chi si vaccina, succede a Tel Aviv: ecco come funziona

Birra gratis per chi si vaccina, è questa la nuova trovata di Tel Aviv per incentivare i giovani a farsi somministrare il vaccino contro il coronavirus. Nella capitale della movida dello stato Israeliano sono stati organizzati dei bar in cui è possibile effettuare il vaccino.

In sostanza “se i giovani non verranno a farsi vaccinare, i vaccini verranno da loro”, ha detto Maya Nouri, membro del consiglio comunale di Tel Aviv e titolare del portafoglio dei giovani residenti.

Al momento lo stato di Israele fa da capofila nel numero di vaccini somministrati, dove la prima dose del vaccino di Pfizer è stata inoculata a più del 43% dei 9 milioni di abitanti.

Birra gratis per chi si vaccina a Tel Aviv: come funziona

L’iniziativa nasce per incoraggiare la popolazione israeliana a vaccinarsi in modo tale da poter tornare alla normalità. Il vaccino potrà essere somministrato solamente a chi dovrà ancora ricevere la prima dose.

La somministrazione del vaccino sarà completamente gratuita e non ci sarà bisogno di prendere appuntamento. Al progetto partecipano 7 bar situati nella zona della movida, che forniranno un buono per una consumazione gratuita a tutte le persone che si faranno somministrare il vaccino contro il coronavirus.

Il dottor Daniel Shepshelovich, il coordinatore della vaccinazione all’ospedale Ichilov di Tel Aviv ha fatto sapere che “il tasso di vaccinazione è andato considerevolmente più lento e questa è la preoccupazione adesso è come convincere le persone giovani e sane a farsi vaccinare. Sembra infatti che i giovani siano più restii a farsi in quanto sono preoccupati per la sicurezza del vaccino oppure perché non vedono il Covid-19 come un rischio serio per loro.

I funzionari della città di Tel Aviv hanno fatto sapere, anche attraverso i social che le unità mobili di vaccinazione saranno collocate in sette luoghi popolari in tutta la città questo fine settimana, compreso il lungomare.

Le vaccinazioni in Israele

In Israele le vaccinazioni procedono a gonfie vele, e se tutto continua a procedere come adesso alla fine di marzo potrebbe riuscire a vaccinare tutti gli abitanti. Ad ora il vaccino è stato somministrato a circa 4.138.000 cittadini, il 45,5% della popolazione, mentre 2.762.000 hanno ricevuto anche la seconda dose (il 30,2% della popolazione).

Nelle ultime 24 ore il vaccino è stato iniettato a 135.000 persone, di cui circa 61.000 hanno ricevuto la prima dose, mentre le restanti 74.000 la seconda. Dopo giorni in cui era stato registrato un leggero calo adesso sembra che la campagna sia ripartita.

Argomenti

Iscriviti alla newsletter

Money Stories