Carige: più tempo a BlackRock?

Banca Carige: BlackRock rimane l’unica in campo, Värde si è sfilata dalla competizione

Carige: più tempo a BlackRock?

A lottare per Banca Carige è rimasta soltanto BlackRock, mentre Värde si è definitivamente allontanata dal dossier.

Le indiscrezioni di stampa iniziate a circolare nel pomeriggio di ieri si sono rafforzate con il passare delle ore e sono tornate ad accendere i riflettori sul futuro della ligure.

Quest’ultima, dopo essere stata commissariata dalla BCE e dopo aver presentato un nuovo piano industriale, ha dato il via alla ricerca di un potenziale partner attraverso cui consolidarsi.

Diverse banche, ma soprattutto diversi fondi sono stati identificati come ipotetici interessati al dossier di Banca Carige. Tra questi Värde e BlackRock, su cui si sono concentrate le speculazioni del mercato nelle ultime concitate settimane. Oggi, però, qualcosa è cambiato e soltanto una delle due società è rimasta in gara.

“Conclusa la due diligence, Värde ritiene che non ci siano i presupposti per presentare un’offerta vincolante per Banca Carige nei tempi previsti”,

avrebbero affermato fonti vicine alla società, stando a quanto riportato da Il Sole 24 Ore.

Banca Carige: BlackRock dentro o fuori?

Il fondo non acquisterà Banca Carige in via diretta. A confermarlo il presidente esecutivo di BlackRock Italia, Andrea Viganò, che ha cercato di chiarire la posizione della società con poche, semplici parole:

“L’idea che Blackrock in modo proprietario stia per comprarsi una banca non ha base. Noi se compriamo compriamo altri asset manager o tecnologie”.

Il manager ha comunque tenuto a precisare come, con i portafogli dei propri clienti, il fondo guardi costantemente a centinaia di opportunità di investimento.

“Ma che Blackrock stia per comprarsi una banca, una banca private o pezzi di una banca è una cosa che non appartiene al nostro modo di funzionare”.

Tra le opportunità allo studio dei fondi gestiti dalla società ci sarà anche Carige? Per il momento l’unica cosa che il fondo ha confermato è la sua volontà di non comprare nulla tramite denaro proprietario. Ben vengano dunque le operazioni di mercato, purché siano effettuate con appositi veicoli di investimento.

Le dichiarazioni del presidente esecutivo sono state riportate da diverse testate nazionali e hanno imposto al mercato nuove considerazioni sul futuro di Banca Carige.

Nel pomeriggio di ieri, però, nuovi rumor hanno riacceso l’entusiasmo. Secondo quanto riportato da Milano Finanza, BlackRock starebbe in realtà definendo gli ultimi dettagli prima della presentazione dell’offerta sulla ligure.

Tra gli obiettivi del fondo il coinvolgimento dei Malacalza nell’aumento di capitale e la conversione in equity (da parte dello Schema Volontario del Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi) del bond subordinato da 320 milioni.

Una view, questa, rilanciata oggi anche da La Repubblica, che ha confermato il dietrofront di Värde, tornando invece sull’interesse dell’altro pretendente.

“È rimasta in gioco soltanto BlackRock, ma non direttamente, visto che si sta parlando di una società di gestione del risparmio (la più grande al mondo) che non potrebbe entrare in gioco in prima persona nell’acquisto di una banca.”

L’interesse di BlackRock su Banca Carige, insomma, potrebbe concretizzarsi presto, ma attraverso un fondo gestito dal gigante USA.

Secondo le più recenti voci di stampa, tra l’altro, la BCE starebbe valutando l’idea di concedere agli americani del tempo aggiuntivo per formalizzare una proposta definitiva accettabile. La scadenza di metà aprile potrebbe slittare alla fine del mese.

Iscriviti alla newsletter Economia e Finanza per ricevere le news su Banca Carige

Argomenti:

Banca Carige Blackrock

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.