BTS sempre più ricchi: IPO Big Hit è la più grande della Corea del Sud

I membri della band di K-pop sono diventati multimilionari grazie alla loro etichetta discografica, approdata in Borsa con l’IPO più grande della Corea del Sud degli ultimi anni.

BTS sempre più ricchi: IPO Big Hit è la più grande della Corea del Sud

I BTS, la boyband sudcoreana di K-pop più famosa del mondo, sono diventati multimilionari grazie alla quotazione in Borsa di Big Hit Entertainment, che ha dato vita alla più grande IPO della Corea del Sud degli ultimi tre anni. Ecco i dettagli.

BTS più ricchi grazie all’IPO di Big Hit

La società ha raccolto quasi 963 miliardi di won (840 milioni di dollari) vendendo azioni nella sua IPO. L’accoglienza è stata straordinaria: nel primo giorno di negoziazioni le azioni Big Hit sono state vendute al prezzo di 263$ ciascuna, ben al di sopra del prezzo IPO di 118$.

Big Hit, con un valore di 4 miliardi di dollari, vale più delle tre maggiori etichette discografiche del Paese messe insieme. Un successo quasi interamente dovuto all’ascesa dei BTS: il gruppo ha rappresentato il 97% delle vendite di Big Hit lo scorso anno.

Gli analisti temono che la dipendenza di Big Hit Entertainment dai BTS, per quanto una risorsa, può trasformarsi in un rischio: affidare quasi totalmente a una sola celebrità le proprie entrate comporta una serie di potenziali problemi, dagli scandali alla tragedia imprevista. Per non parlare della minaccia più grande: in Corea del Sud c’è la leva obbligatoria per i ragazzi, e anche i membri del gruppo dovranno arruolarsi nell’esercito per 18 mesi. Ecco perché la Big Hit sta iniziando a diversificare puntando anche su altri artisti.

Quanto guadagnano i BTS

L’impennata della domanda di azioni Big Hit ha fatto salire la valutazione di mercato di 4,1 miliardi $. Il capo dell’etichetta discografica, Bang Si-hyuk, che possiede il 43% della società, entra così nell’olimpo dei miliardari.

I 7 membri del gruppo hanno ricevuto 68.385 azioni ciascuno, per un valore totale di 7,9 milioni $ circa.

Dalla loro fondazione nel 2010 i BTS hanno già stabilito diversi record: ad agosto il loro singolo Dynamite è diventato il video più visto in 24 ore su YouTube, con 101,1 milioni di visualizzazioni. La band di K-pop è stata anche una delle prime coreane a scalare la vetta della classifica Billboard Hot 100, attirando persino le lodi del presidente Moon Jae-in, che ha detto che i BTS “stanno scrivendo un nuovo capitolo nella storia del K-pop”.

La boyband è un fiore all’occhiello dell’economia sudcoreana: grazie al suo incredibile successo planetario ha portato nelle casse dello Stato 1.7 trilioni di won (1,5 miliardi di $), stimolando il turismo e facendo aumentare la domanda per i cosmetici e il cibo prodotti in Corea.

Nonostante il tour mondiale annullato a causa della pandemia, le vendite dei dischi stanno andando a gonfie vele. A giugno la band ha battuto il record mondiale per il concerto di musica in live streaming più visto al mondo, con 756mila fan collegati da oltre 100 Paesi.

Gran parte del loro successo è attribuito alla loro fedelissima fanbase, conosciuta come ARMY, che ha contribuito a rendere i BTS il gruppo musicale più twittato dell’ultimo anno.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories
SONDAGGIO