BMW Serie 7 2019 è l’ultima versione della berlina ammiraglia dell’Elica. Presentata al Salone di Detroit come una delle poche novità dell’evento, è stata rinnovata nelle forme e nei contenuti in modo deciso.

A spiccare sono le novità estetiche che la avvicinano alla BMW X7, la nuova auto di rappresentanza a ruote alte che si colloca al top della gamma dei suv, così così come la Serie 7 si colloca per le berline. Le proporzioni sono più grandi come è più grande lo stemma BMW.

Un’auto grande perfetta per le strade americane, e non è un caso che sia proprio il NAIAS ad ospitare l’anteprima. Oltre al comfort e allo status di ammiraglia, BMW ha pensato anche ad una versione plug-in hybrid che entra nella proposta insieme ai motori benzina e Diesel da 6, 8 e 12 cilindri.

Il prezzo e la data d’uscita sono in attesa di conferma. Intanto vediamo la scheda tecnica della nuova BMW Serie 7 2019.

BMW Serie 7 2019, scheda tecnica

Il design è nuovo: il frontale è stato ridisegnato e presenta una griglia a doppio rene più larga del 40% e sovrastata da un logo più grande, come sulla X7. Cambia il cofano, il paraurti con finiture cromate e i gruppi ottici ora più sottili.

Le dimensioni rimangono invariate ad eccezione della lunghezza, che a seconda delle versioni adotta un passo più lungo di 14 cm e quindi una lunghezza di 5,26 metri invece che 5,12. La larghezza è di 1,90 metri, mentre l’altezza è di 1,47 metri (1,48 metri per la versione lunga). Completano il look i cerchi in lega da 21”.

Gli interni danno spazio al lusso, dai rivestimenti pregiati agli inserti in legno. Come optional ci sono i pacchetti Design Pure Excellence e M Sport. Di serie è previsto il BMW Live Cockpit Professional, con sistema d’infotainment con schermo touch da 12,3” e strumentazione digitale nel cruscotto da 10,25”, gestiti dal nuovo BMW operating system 7.0. Presente l’Intelligent personal assistant che risponde al comando “Hey BMW”.

La versione a passo lungo prevede anche il pacchetto Executive Lounge, che tra le soluzioni di lusso propone anche due tablet estraibili poggiati sullo schienale dei sedili anteriori, per il comfort dei passeggeri posteriori.

Di serie c’è il parcheggio assistito, mentre nel pacchetto Driving assistant professional, troviamo l’assistente di sterzata, il Traffic jam assist, il sistema di mantenimento corsia con protezione attiva dell’urto laterale, il Cross traffic alert, avviso di marcia contromano, cruise control adattivo con funzione Stop&Go.

BMW Serie 7 MY 2019, motori

Sotto al cofano della nuova Serie 7 c’è ampia scelta di unità benzina e Diesel, a 6, 8 e 12 cilindri. Il top di gamma è la M760Li xDrive, con il motore V12 6.6 da 585 CV, mentre sulla 750i xDrive è previsto il motore V8 4.4 da 530 CV.

La 750d xDrive monta il motore Diesel da 3 litri e 6 cilindri in linea che eroga 400 cavalli che dicentano 320 sulla 740d xDrive e 265 sulla 730d xDrive.

La versione ibrida plug-in 745e ha un motore sei cilindri in linea di 3 litri, che insieme al motore elettrico fanno una potenza totale di 394 CV in modalità Sport.

Ogni motorizzazione prevede di serie il cambio Steptronic a otto marce.

BMW Serie 7 2019, prezzo e data d’uscita

La nuova BMW Serie 7 arriverà verso la fine dell’anno ma ancora non si conosce il prezzo di listino, anche se è probabile che non vada oltre i 92mila euro di partenza.