L’allarme della BCE sulle banche europee

La BCE lancia l’allarme sulle banche europee: cosa potrebbe accadere?

L'allarme della BCE sulle banche europee

L’ultimo allarme della BCE ha messo in guardia tutte le banche del Vecchio Continente.

Tramite le parole di Andrea Enria, presidente del consiglio di sorveglianza, l’istituto centrale ha puntato il dito contro la nuova ondata di difficoltà che il settore potrebbe trovarsi ad affrontare.

BCE su banche europee: attenzione alla crisi

Enria ha suonato l’allarme sulle banche europee nel corso di un’intervista rilasciata alla Cnbc, durante la quale ha confermato che gli istituti dell’Eurozona potrebbero presto essere costretti a fronteggiare nuove difficoltà.

Il tutto, si noti, a fronte di un peggioramento della crisi tale da erodere le posizioni di capitale individuali.

Fino a questo momento il sistema finanziario ha resistito all’onda d’urto del coronavirus. Ad oggi, ha continuato Enria, il settore bancario (nell’area dell’euro) è in una posizione molto forte.

Certo è che se la situazione peggiorerà rivelando una crisi più profonda del previsto alcune banche si troveranno di fronte una nuova ondata di problemi e dovranno lottare per mantenere su livelli accettabili i propri requisiti di capitale.

I suoi commenti sono giunti dopo la pubblicazione da parte della stessa BCE dei risultati di una valutazione effettuata su 86 banche dell’Eurozona - i quali hanno dimostrato la resilienza degli istituti nei confronti delle sfide poste dalla pandemia - e nel giorno in cui l’istituto centrale ha esteso l’invito ad evitare buyback e dividendi fino a gennaio 2021.

Argomenti:

BCE

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories