Azioni Tesla rischiano il crollo? Elon Musk pronto a trasformare la società

Riccardo Lozzi

17/03/2021

27/04/2021 - 16:21

condividi
Facebook
twitter whatsapp

Le azioni Tesla rischiano di crollare, avvantaggiando gli storici operatori del settore dell’automotive. Elon Musk, autoproclamatosi Technoking, potrebbe trasformare la sua creatura in technology disruptor.

Azioni Tesla rischiano il crollo? Elon Musk pronto a trasformare la società

Tesla è una bolla che rischia di scoppiare, con le azioni che potrebbero registrare un crollo del proprio valore. Questo è quanto rivelato da Per Lekander, gestore del fondo inglese Lansdowne Partners, alla CNBC.

Come viene evidenziato da Lekander, la capitalizzazione della società di auto elettriche fondata da Elon Musk è salita a oltre 800 miliardi di dollari nel corso del 2020, per poi scendere a 600 miliardi di dollari a febbraio 2021, e registrando infine una nuova ripresa che porta la market cap attuale a quota 649 miliardi.

Uno stesso andamento altalenante per Tesla che si è registrato anche per quanto riguarda le azioni e i profitti dell’azienda statunitense. Nel 2020 il prezzo dei titoli è aumentato del 650%, mentre, dopo aver toccato i massimi, da gennaio si è assistito a un crollo sul Nasdaq del 29,6%.

Un calo legato al mancato raggiungimento di utili nel quarto trimestre del 2020, che aveva causato l’esordio flop dopo l’ammissione all’indice S&P 500, con un ribasso del 6,5% lo scorso 21 dicembre.

Azioni Tesla rischiano il crollo?

Lo stesso Lekander, continuando nella sua analisi, ha quindi previsto come, dopo l’ultimo anno anomalo, si potrebbero avvantaggiare gli operatori storici nel settore dell’automotive, segnalando in particolare una possibile crescita della tedesca Volkswagen.

Sono molte le case automobilistiche che si stanno convertendo alla produzione di veicoli elettrici, grazie anche ai finanziamenti stanziati negli Stati Uniti dalla presidenza Biden, ma anche in Unione Europea e Regno Unito.

Inoltre, dalla Cina, mercato in cui Tesla ha venduto nel secondo trimestre del 2020 un terzo della quantità globale di macchine, arrivano nuove insidie in grado di ridimensionare le quote nel business del green.

Queste oscillazioni sul listino borsistico hanno intaccato anche il patrimonio di Elon Musk, il quale nella prima metà di marzo ha subito una perdita di 27 miliardi di dollari in una sola settimana, abbandonando il primato di uomo più ricco del mondo a favore di Jeff Bezos.

Elon Musk pronto a trasformare Tesla in technology disruptor

Musk si è però consolato grazie alla mega operazione di Tesla sui Bitcoin da 1,5 miliardi di dollari, con l’investimento nella celebre criptovaluta che avrebbe portato 1,2 miliardi di dollari di profitto.

Per celebrare l’affare, l’eccentrico imprenditore di Pretoria si è autoproclamato Technoking, ovvero Re del Tech, mentre ha assegnato al direttore finanziario della compagnia, Zach Zirkhorn, il titolo di Master of Coin.

Una mossa che rivelerebbe, secondo diversi osservatori, il futuro di Tesla, la quale potrebbe trasformarsi da azienda leader nella produzione di veicoli elettrici ad un ruolo di technology disruptor, termine utilizzato per le società in grado di imprimere svolte dirompenti nello sviluppo di nuove tecnologie.

Argomenti

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.