Stellantis corre in Borsa, spinta dai piani software e semiconduttori

Violetta Silvestri

7 Dicembre 2021 - 10:38

condividi

Azioni Stellantis sotto i riflettori: il titolo avanza a Piazza Affari dopo aver comunicato le stime sui ricavi al 2030 dalla strategia software del gruppo. Cosa prevede il piano da 20 mld di ricavi.

Stellantis corre in Borsa, spinta dai piani software e semiconduttori

Azioni Stellantis avanzano a Piazza Affari: il titolo guadagna l’1,88% alle ore 9.58 circa.

A spingere il quarto gruppo automobilistico mondiale, forte della fusione PSA-FCA, è stata una nota ufficiale sulla strategia software dell’azienda. In focus c’è il piano “per l’uso di piattaforme tecnologiche di nuova generazione, partendo dalle funzionalità già esistenti dei veicoli connessi per trasformare il modo in cui i clienti andranno ad interagire con quest’ultimi.”

Inoltre, l’azienda ha ufficializzato la collaborazione con Foxconn per semiconduttori da applicare al settore automotive.

Sulla scia di queste importanti novità, le azioni Stellantis hanno aperto la seduta di Piazza Affari in aumento e alle ore 10.12 scambiano a 16,586 euro con un rialzo di 1,80%.

Azioni Stellantis festeggiano la strategia software: di cosa si tratta?

Un’interazione innovativa e di ultima generazione tra conducente e auto elettriche: questo il target del nuovo piano software di Stellantis, che parte da funzioni già in uso per veicoli connessi per sviluppare soluzioni all’avanguardia.

Nel comunicato aziendale si legge, nello specifico, che:

“Questa trasformazione porterà i veicoli Stellantis dalle attuali strutture elettroniche dedicate, a una piattaforma software aperta che si integra perfettamente con le vite digitali dei clienti. Il risultato è un considerevole ampliamento delle opzioni a disposizione dei clienti per aggiungere funzionalità e servizi innovativi, tramite aggiornamenti over-the-air (OTA), mantenendo i veicoli attuali stimolanti e aggiornati, anche a distanza di anni dalla loro costruzione.”

In termini di stime economiche e finanziarie, l’ambiziosa strategia software genererà:

  • circa 4 miliardi di euro di fatturato annuo entro il 2026;
  • almeno 20 miliardi di euro entro il 2030, grazie a prodotti abilitati per software e abbonamenti;
  • oltre 30 miliardi di euro di investimenti entro il 2025 per software modernizzati e per l’elettrificazione;
  • 34 milioni di auto “monetizzabili” connesse entro il 2030;
  • maggioranza di nuovi veicoli completamente aggiornabili via etere entro il 2024

Inoltre, arriveranno tre nuove piattaforme tecnologiche basate su Intelligenza Artificiale implementate su scala dal 2024. In più, Stellantis si sta già rafforzando con partnership strategiche con attori quali BMW, Foxconn e Waymo.

I punti salienti di questa rivoluzione software saranno 5: servizi e abbonamenti; funzionalità On-Demand; servizio dati e dedicati alle flotte; politica dei prezzi e valore di rivendita; conquista del cliente; fidelizzazione nell’assistenza e vendita incrociata.

Le azioni Stellantis viaggiano con un rialzo oltre l’1,50% nella mattinata.

Stellantis si rafforza sui semiconduttori

Nella stessa giornata, 7 dicembre, il gruppo automobilistico ha anche annunciato un’importante collaborazione: “un memorandum d’intesa non vincolante per dare vita a una partnership con l’intento di progettare una famiglia di semiconduttori costruiti ad hoc per supportare Stellantis e i clienti terzi.”

Protagonista dell’accordo è Foxconn, con l’intento di creare “quattro famiglie di chip che copriranno più dell’80% delle nostre necessità di semiconduttori

Le due novità sul futuro dell’azienda auto rispecchiano la corsa che tutto il settore automotive sta intraprendendo per non lasciarsi sfuggire il campo dell’elettrificazione.

Stellantis sta seguendo rivali come Volkswagen AG nei piani dettagliati fino alla fine del decennio per veicoli elettrici, forniture di batterie e ora il software, mentre l’industria automobilistica si prepara ai cambiamenti epocali nel modo in cui funzionano i veicoli.

Entro il 2030, secondo la società di consulenza Capgemini, più di un quinto delle entrate del settore automobilistico sarà derivato dal software.

Sostieni Money.it

Informiamo ogni giorno centinaia di migliaia di persone in forma gratuita e finanziando il nostro lavoro solo con le entrate pubblicitarie, senza il sostegno di contributi pubblici.

Il nostro obiettivo è poterti offrire sempre più contenuti, sempre migliori, con un approccio libero e imparziale.

Dipendere dai nostri lettori più di quanto dipendiamo dagli inserzionisti è la migliore garanzia della nostra autonomia, presente e futura.

Sostienici ora

Argomenti

Iscriviti a Money.it

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.