Enel in flessione a Piazza Affari: i conti dei 9 mesi in focus

Violetta Silvestri

5 Novembre 2021 - 12:54

condividi

Enel in perdita a Milano: le azioni del colosso energetico scambiano negative dopo la presentazione dei conti dei primi 9 mesi dell’anno. Ricavi in crescita, ma risultato netto in calo, i dettagli.

Enel in flessione a Piazza Affari: i conti dei 9 mesi in focus

Azioni Enel sotto la parità a Milano: il titolo è in perdita dopo la presentazione dei risultati economici relativi al periodo gennaio-settembre 2021.

Nei primi 9 mesi dell’anno, la società ha messo in evidenza numeri positivi per i ricavi, ma in flessione sul fronte utile netto. In crescita gli investimenti e confermata la politica dei dividendi.

Le azioni Enel scambiano a 7,21 euro con una diminuzione dello 0,58% in tarda mattinata.

Azioni Enel deluse dai conti: i numeri dei primi 9 mesi 2021

Enel ha archiviato i primi 9 mesi dell’anno in corso con risultati positivi in generale, pur con alcuni freni su utile e margini.

Nel dettaglio, questi i principali dati economici riportati dall’azienda fino a settembre 2021:

  • ricavi: 57.914 milioni di euro (49.4651 milioni di euro nei primi nove mesi del 2020, +17,1%);
  • EBITDA ordinario: 12.631 milioni di euro (13.146 milioni di euro nei primi nove mesi del 2020, -3,9%);
  • EBIT: 6.254 milioni di euro (6.975 milioni di euro nei primi nove mesi del 2020, -10,3%);
  • risultato netto ordinario del Gruppo: 3.289 milioni di euro (3.593 milioni di euro nei primi nove mesi del 2020, -8,5%);
  • risultato netto: 2.505 milioni di euro (2.921 milioni di euro nei primi nove mesi del 2020, -14,2%);
  • indebitamento finanziario netto a 54.389 milioni di euro (45.415 milioni di euro a fine 2020, +19,8%)

Enel ha evidenziato che tutte le linee di business hanno riportato ricavi positivi, con Generazione Termoelettrica e Trading, Enel Green Power e Mercati Finali che hanno venduto maggiori quantità di energia e Infrastrutture e Reti hanno incrementato il trasporto. “Tali effetti hanno più che compensato il negativo andamento dei cambi
in America Latina”
, ha precisato l’azienda.

In aumento, inoltre, gli investimenti in Infrastrutture e Reti, in Enel Green Power, nei Mercati finali e in Enel X.

Ottima anche la performance dell’energia rinnovabile. La società ha prodotto elettricità da fonti rinnovabili con un +35%. La produzione a zero emissioni rappresenta il 61% di quanto generato complessivamente. Il target è la decarbonizzazione completa del mix entro il 2050.

Le azioni Enel sono in ribasso, con un -0,51%, alle ore 12.51 circa.

Enel conferma guidance e dividendo

Nel presentate i conti dei primi 9 mesi dell’anno, l’ad Starace ha sottolineato:

“Sulla base di queste premesse, confermiamo per il 2021 gli obiettivi finanziari di EBITDA ordinario e Utile netto ordinario presentati ai mercati in occasione dell’ultimo
Piano Strategico. Confermiamo inoltre la politica dei dividendi che vede un incremento di circa il 9%
dell’acconto sul dividendo che sarà distribuito a gennaio 2022.”

Nello specifico, le previsioni invariate per l’anno in corso riguardano: EBITDA ordinario compreso tra 18,7 e 19,3 miliardi di euro, utile netto ordinario tra 5,4 e 5,6 miliardi di euro e un dividendo per azione garantito pari a 0,38 euro per azione.

Il cda ha deliberato un acconto sul dividendo 2021 di 0,19 euro per azione, da pagare a partire dal 26 gennaio 2022, in rialzo dell’8,6% rispetto all’acconto distribuito a gennaio di quest’anno.

Iscriviti a Money.it

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.