Azioni EasyJet in volata a 1700 £: i nuovi investimenti dopo un 2015 da record

Francesco Lucchetti

18 Novembre 2015 - 10:01

condividi

Con il 2015 sta per concludersi un annata grandiosa per EasyJet, i ricavi record spingono in alto le azioni fino a quota 1700 £ l’una e l’azienda promette nuovi investimenti. Ecco come si arricchirà la flotta della compagnia britannica

Grande annata questa per EasyJet, la compagnia aerea low-cost britannica chiude il 2015 con risultati record in crescita per cinque anni consecutivi che permettono all’azienda di prepararsi a nuovi investimenti e agli azionisti di godere di dividendi al di sopra delle attese.

Il bilancio di quest’anno segna risultati addirittura migliori degli anni precedenti e gli utili lordi sfiorano il miliardo di euro di valore. Questo fa sì che la grande disponibilità da parte dell’azienda renda possibile l’acquisto previsto di 36 nuovi Airbus in aggiunta ai 186 già ordinati.

EasyJet, tutti i numeri del 2015

Per la quinta volta consecutiva EasyJet chiude l’anno un risultati record, gli utili lordi sono in aumento del 22% e raggiungono i 686 milioni di sterline, circa 978 milioni di euro. I ricavi totali sono saliti del 3,5% a 4,686 milioni di sterline grazie ai 68,8 milioni di passeggeri transitati attraverso le rotte della compagnia low-cost britannica.

Dividendi in aumento per gli azionisti

Questi sono numeri che entusiasmano gli azionisti di EasyJet che hanno visto un incremento dei dividendi pari al 21,6% del valore e il monte dividendi raggiunge quota 219 milioni di sterline. Attualmente le azioni viaggiano intorno alle 1700 sterline l’una e la fiducia nei confronti dell’azienda rimane elevata grazie ai nuovi investimenti in programma.

EasyJet verso un aumento delle quote di mercato?

Tra il 2018 e il 2021 sono previste le consegne dei nuovi Airbus, 36 saranno quelli che si aggiungeranno ai 186 già commissionati grazie a un nuovo investimento pari a 3,5 miliardi di euro. Un investimento così massiccio potrebbe essere un segnale che l’azienda intende aumentare la propria presenza nel mercato e il CEO Carolyn McCall ne dà conferma:

“Ci aspettiamo che la domanda nei mercati in cui operiamo rimanga sostenuta e che EasyJet, su questi mercati, continui a vincere. [...] Prevediamo una crescita annua dei passeggeri del 7%, supporteremo il margine grazie al controllo rigoroso dei costi, continuando nel trend positivo di profittabilità.”

Carolyn McCall sottolinea però che la compagnia non modificherà la sua natura low-cost ed è intenzione dell’azienda mantenere tariffe basse e la stessa qualità di servizio.

Azioni EasyJet, analisi tecnica

Nel grafico con timeframe settimanale vediamo che il titolo rimane supportato dal livello di 1692 £ ad azione. La quotazione si trova nei pressi del trend di lungo periodo e non è escluso che possa ripiegare fino a testarne la solidità. La continuazione del trend riporterebbe fino ai target di 1770 e di 1860. Viceversa, il ripiegamento al di sotto della trendline condurrebbe al test dei supporti a quota 1561 e 1463.

Iscriviti a Money.it

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.