Atlantia: CDP modifica l’offerta e le azioni vanno giù

Violetta Silvestri

30 Aprile 2021 - 15:28

condividi
Facebook
twitter whatsapp

Le azioni Atlantia si muovono al ribasso negli scambi pomeridiani: il consorzio CDP ha rivisto l’offerta per Aspi e inviato affinamenti. Svolta o no sul dossier Autostrade?

Atlantia: CDP modifica l'offerta e le azioni vanno giù

Le azioni Atlantia tornano in osservazione: il titolo vira la ribasso nel primo pomeriggio.

A Piazza Affari la società scambia 16,11 euro per azione con un calo dello 0,40% dopo aver aperto la mattinata in territorio positivo.

Il dossier Aspi si riaffaccia sull’attualità dei mercati: il consorzio con a capo CDP ha rivisto l’offerta per l’88,06% di Autostrade per l’Italia, apportando dei cambiamenti.

Di cosa si tratta? Non ci sono ancora commenti ufficiali di Atlantia, ma gli investitori sembrano nutrire dubbi.

Azioni Atlantia giù: CDP rivede l’offerta, quali novità?

Cassa Depositi e Prestiti ha affinato la proposta di acquisizione dell’88,06% di Aspi. Stando alle anticipazioni di Milano Finanza, si tratterebbe di alcune modifiche su garanzie e prezzo finale di Autostrade per l’Italia.

Nel dettaglio, si manterrebbe il valore di 9,1 miliardi, aggiungendo la ticking fee sull’equity al 2% (tradotta in 200 milioni di euro di valore).

In più, con i ristori (se riconosciuti dall’Autorità) si sommerebbero 300 milioni e il valore complessivo di Aspi arriverebbe a 9,6 miliardi di euro. Il punto non è di poco conto, visto che rappresenta uno degli ostacoli maggiori per l’accordo finale.

In realtà, anche con questi nuovi calcoli modificati, Autostrade per l’Italia avrebbe una valutazione di poco superiore al target indicato da analisti e advisor di Atlantia, ovvero 9,5 - 11 miliardi di euro. Ci sarebbero anche affinamenti sulle garanzie.

Le azioni Atlantia mostrano scetticismo e alle ore 15.18 vanno giù dello 0,53%.

Offerta ancora insufficiente?

La proposta ritoccata da CDP sarà valutata da Atlantia. Intanto, sono giunti i primi commenti - non soddisfatti - sull’eventuale ritocco alla proposta.

Su Milano Finanza è stata riportata la secca bocciatura di Tci, hedge fund che detiene una quota del 10% nella holding dei Benetton. Le parole espresse sono state chiare:

“il miglioramento è ancora significativamente inferiore alla parte bassa del range fornito dalle fairness opinion, che valutano Aspi tra 9,5 e 12 miliardi di euro

La partita sul dossier Aspi non sembra essere giunta ancora a un risultato definitivo.

Argomenti

# CDP

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories