Azioni Apple: i mercati si fidano dopo il Keynote 2015. Analisi e previsioni

Francesco Lucchetti

16 Settembre 2015 - 09:50

condividi

Forti aspettative per l’azienda di Cupertino; l’analisi tecnica sul titolo Apple conferma il buon momento dopo la presentazione del nuovo iPhone 6s al Keynote 2015.

Azioni Apple: i mercati si fidano dopo il Keynote 2015. Analisi e previsioni

A una settimana dalla presentazione dei nuovi prodotti tra cui l’iPhone 6s, avvenuta come ormai consuetudine in diretta streaming, si può confermare il buon momento per Apple (AAPL) e il generale clima di fiducia da parte dei mercati nei suoi confronti.

Nel corso del keynote 2015 sono stati presentati i nuovi telefoni iPhone 6s ed iPhone 6s plus, oltre ad iPad Pro, Apple TV e WatchOS 2, il nuovo sistema operativo per l’Apple Watch che si afferma così un prodotto per cui l’azienda di Cupertino sta investendo molte energie, nonostante non siano stati resi noti dati precisi riguardo le sue vendite.

Le azioni Apple stanno godendo della fiducia dei mercati: ecco analisi e previsioni per il titolo dopo la presentazione dei nuovi prodotti di settembre 2015.

Apple: azioni in ripresa sotto l’«effetto Keynote»
Superata l’onda d’urto cinese sui mercati finanziari culminata nel 24 Agosto, il titolo Apple ha reagito prontamente riportandosi a quota 113,1, livello sul quale oscillava già nella prima porzione del mese.
L’effetto Keynote” c’è stato, ma in maniera non così immediata come ci si poteva aspettare. Il 9 Settembre infatti non è stato un gran giorno per le borse statunitensi, che sono state trainate al ribasso dalla debolezza del greggio e delle azioni delle petrolifere.

Nei giorni successivi all’appuntamento autunnale di Apple, però, il titolo ha subito ripreso forza raggiungendo il prezzo di 116,75 e attestandosi ieri, in chiusura dei mercati, a quota 116,15.

Azioni Apple, previsioni: cosa aspettarsi ora?
La prospettiva è quella di un doppio minimo che interrompe la brusca discesa e, con l’avvenuta rottura della neckline di 113,1, apre la strada per un possibile rialzo fino ai prossimi livelli 119,2 e 122,5. Nel caso contrario di una nuova perdita di quota, potremmo assistere ad oscillazioni che riporterebbero il prezzo in basso fino a 106.

Ritroviamo una situazione molto simile sull’indice americano delle principali compagnie tecnologiche: il titolo Apple infatti ha un peso importante per la quotazione del Nasdaq, che proprio ieri ha rotto il livello chiave 4328 e sembra così aver replicato la tendenza al rialzo.

Argomenti

# Apple
# Nasdaq

Iscriviti a Money.it

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.