Banca Carige: i risultati dell’aumento di capitale

L’aumento di capitale di Banca Carige è terminato. Tutte le ultime notizie sul risultato dell’operazione, sulle adesioni e sui soci più in vista.

Banca Carige: i risultati dell'aumento di capitale

I risultati dell’aumento di capitale di Banca Carige sono stati finalmente resi noti.

L’operazione si è chiusa con sottoscrizioni pari al 66%, che hanno così permesso all’istituto di credito di raccogliere ben 337 milioni di euro. A queste cifre, comunque, vanno aggiunti anche quei 46 milioni di euro derivanti dalle adesioni all’Lme di qualche tempo fa.

I diritti di opzione che non sono stati esercitati verranno ora offerti sulla Borsa Italiana, in virtù di un calendario a breve comunicato.

Alla luce di quanto detto fino ad ora si può osservare come l’aumento di capitale di Banca Carige abbia registrato buoni risultati preliminari.

Cosa sappiamo fino ad ora

L’operazione, dal valore complessivo di 560 milioni di euro, è rientrata a pieno titolo in quell’ampio progetto di rafforzamento patrimoniale messo in campo dall’istituto di credito che nei giorni scorsi, però, ha incontrato qualche perplessità sul fronte europeo.

Nel giorno di chiusura dell’aumento di capitale di Carige, lo sguardo della BCE è tornato a posarsi sulla banca. Stando a quanto riportato durante la sessione di ieri, l’istituto di Mario Draghi avrebbe imposto una serie di paletti all’ascesa di Malacalza Investimenti nel capitale societario.

Nonostante questo, Malacalza, Volpi, Fiorentino e i piccoli azionisti hanno tutti determinato i buoni risultati dell’aumento di capitale di Banca Carige (i primi due dovrebbero aver già coperto un 30% del totale). A confermarlo è stato Aldo Spinelli, che invece possiede poco meno del 2% di azioni societarie.

Dalle notizie fino ad ora trapelate, comunque, è emersa la sottoscrizione di 87 milioni di titoli da parte di Vittorio Malacalza, che ha esercitato i diritti di opzione sull’aumento investendo complessivamente 870 mila euro. Un’investimento, questo, a titolo personale, da distinguere da quello della società già titolare del 17,6% del capitale e pronta a salire ancora al 28%, previa autorizzazione europea.

“Siamo molto soddisfatti per il risultato del nostro aumento di capitale che è andato in porto con grande successo, nonostante la difficile situazione di mercato in cui ci siamo trovati”,

ha affermato l’Ad Paolo Fiorentino.

Si ricordi, infine, come ai buoni risultati dell’aumento di capitale di Banca Carige abbiano contribuito anche i 45 milioni di euro messi in campo da Intesa Sanpaolo Vita, Generali e Unipol.

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news su Banca Carige

Condividi questo post:

Commenti:

Prova gratis le nostre demo forex

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Potrebbero interessarti

Cristiana Gagliarducci

Cristiana Gagliarducci

1 settimana fa

Carige senza tregua: anche Malacalza si è dimesso

Carige senza tregua: anche Malacalza si è dimesso

Commenta

Condividi

Francesca Caiazzo -

Banca Carige nel caos: Mincione chiede revoca Cda. E Fiorentino querela Tesauro

Banca Carige nel caos: Mincione chiede revoca Cda. E Fiorentino querela Tesauro

Commenta

Condividi

Ufficio Studi Money.it -

Analisi azioni: Banca Carige completa retest della media mobile a 50 periodi, opportunità long in vista?

Analisi azioni: Banca Carige completa retest della media mobile a 50 periodi, opportunità long in vista?

Commenta

Condividi