Audi A1 2018, recensione

La entry level di Audi è un’auto per la città e non solo: vediamo le opinioni della seconda generazione, disponibile soltanto in versione Sportback a 5 porte.

Audi A1 2018, recensione

Audi A1 2018 è la seconda generazione della piccola di casa a Ingolstadt, rinnovata fuori e dentro. Costruita nella fabbrica storica Seat a Martorell, condivide la piattaforma MBQ con le due sorelle Volkswagen Polo e Seat Ibiza, anche se per il prezzo con cui viene proposta è indirizzato ad un pubblico di fascia leggermente più alta rispetto agli altri due modelli.

L’auto è piccola ma è un concentrato di tutte le caratteristiche Audi, tra solidità, design e tecnologia.

Dopo averne visto le caratteristiche ed il prezzo, vediamo la recensione con le opinioni per ogni aspetto.

Audi A1 2018, la recensione

Design, voto 7,5

Le linee sono simili alla prima generazione, ma le dimensioni aumentano. Il design riprende alcuni dettagli della Audi Sport Quattro del 1984, con prese d’aria sopra la calandra e un aspetto più muscoloso. Sotto questo aspetto l’auto acquista un look potente e grintoso, forse troppo per una piccola.

Interni, voto 8

Più spaziosi rispetto alla versione precedente, non solo nell’abitacolo, ma anche nel bagagliaio. Merito della piattaforma su cui è costruita, la MQB 0 che comporta l’adozione della struttura a 5 porte e che quindi regala più spazio ai passeggeri posteriori, visti anche i centimetri in più di lunghezza.

Motori, voto 7,5

Le unità disponibili sono il 1.0 litri a tre cilindri TFSI a benzina, il quattro cilindri 1.4 TFSI sempre benzina, oppure il Diesel 1.6 TDI e una versione a metano. Ad esclusione dell’alimentazione a gas, nessuna sorpresa. Motori adatti ad una segmento A, ma ancora non allineati all’elettrificazione della gamma Audi. Non è dunque sbagliato aspettarsi una versione mild hybrid prossimamente.

Guida, voto 8

Con gli assistenti alla guida, Audi A1 è allo stesso livello promosso dalla nuova Polo. La guida è quindi piacevole e morbida, energica quanto basta e soprattutto sicura.

Audi A1 2018, le opinioni

La piccola dei Quattro Anelli è un’auto indicata ad un pubblico più giovane di quello medio che acquista Audi, e potremmo dire che è una versione leggermente superiore della Polo e della Seat Ibiza.

Forse un po’ troppo più cara delle sorelle, ma il prodotto è sicuramente di alta qualità costruito a Martorell, che ha già sfornato la Audi Q3 raggiungendo un notevole successo, e firmato Audi, destinato a diventare il brand premium del Gruppo Volkswagen. Possiamo dire quindi che la A1 offre tutto, e che ormai le differenze con la A3 si vanno assottigliando.

Iscriviti alla newsletter

Condividi questo post:

Commenti:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.