Asteroide 1997 BQ 21 maggio: quando e a che ora vederlo

Matteo Novelli

20 Maggio 2020 - 13:17

condividi
Facebook
twitter whatsapp

L’asteroide 1997 BQ passerà vicinissimo alla Terra nella notte tra il 21 e il 22 maggio: ecco quando, a che ora e come vederlo.

Asteroide 1997 BQ 21 maggio: quando e a che ora vederlo

L’enorme asteroide 1997 BQ, così classificato dalla NASA, è in avvicinamento alla Terra con un passaggio previsto per questo fine settimana: nella notte tra il 21 e il 22 maggio il gigantesco corpo celeste effettuerà una transizione ravvicinata rispetto al nostro pianeta ma del tutto innocua. A che ora vederlo e come osservare il nuovo fenomeno astronomico?

Le caratteristiche dell’asteroide 1197 BQ sono impressionanti, tanto da incuriosire gli appassionati e mandare nel panico i più ingenui: tranquilli, il passaggio dell’asteroide seguirà una traiettoria precisa e non sarà fonte di alcun pericolo per la Terra.

In un 2020 ormai bollato come anno catastrofico per eccellenza, sono tanti a guardare anche agli asteroidi con più attenzione, immaginando scenari da Armageddon o Deep Impact: la verità è che non c’è nulla da temere dal passaggio di questi asteroidi che, nonostante le dimensioni colossali, offrono un semplice spettacolo naturale a chi sceglie di osservarli. Ecco come farlo.

Asteroide 1197 BQ: dimensioni e caratteristiche

L’asteroide risponde al nome di 1997 BQ (codice identificativo 136795) ed è di classe Apollo (ovvero caratterizzati da un’orbita con semiasse maggiore superiore a una certa unità astronomica, nome derivato proprio dall’asteroide Apollo, il primo di questo tipo scoperto nel 1932).

Dimensioni e diametro sono tra gli elementi più importanti: la NASA ha individuato un diametro compreso tra 670 metri e 1,5 chilometri mentre l’ESA (Agenzia Spaziale Europea) ne identifica una lunghezza superiore a 800 metri. Le sue dimensioni sono frutto di dibattito ma una cosa è certa: si tratta di uno dei più grandi asteroidi “potenzialmente pericolosi”, così è stato classificato, per le agenzie spaziali.

Asteroide 1997 BQ 21 maggio: è pericoloso?

NASA e ESA sono comunque d’accordo su un punto: il passaggio dell’asteroide 1997 BQ non sarà in alcun modo rischioso per il nostro pianeta.

Certo l’avere un diametro superiore a 150 metri lo inserisce direttamente nella lista dei corpi celesti potenzialmente pericolosi in grado di avvicinarsi alla Terra per le unità astronomiche di riferimento, ovvero 7,5 milioni di chilometri se rapportato alle unità di misura normalmente utilizzare per intendere le distanze terrestri.

Parliamo comunque di una distanza enorme ma, in termini astronomici, identificabili come estremamente ravvicinata e quindi potenzialmente pericolose: pensate che il corpo celeste in questione viaggia alla velocità di 42 mila chilometri orari, coprendo 11,7 chilometri al secondo. Un’eventuale impatto con una regione terrestre densamente popolata sarebbe in grado di disintegrare e cancellare dalla mappa grandi città e persino intere nazioni.

Asteroide 1997 BQ 21 maggio: orari, quando e che ora vederlo

Per fortuna il passaggio dell’asteroide 1997 BQ sarà assolutamente innocuo, fornendo uno spettacolo astronomico e non un disastro di proporzioni epiche.

Per vederlo bisognerà fare le ore piccole e mettere la sveglia: il passaggio dell’asteroide 1997 BQ è previsto nella notte tra il 21 e il 22 maggio, più precisamente alle 3:45 del mattino. In quel momento l’asteroide si troverà a una distanza dal nostro pianeta pari a 0,0411 unità astronomiche (circa 6,2 milioni di chilometri).

Vicinissimo in termini astronomici e lontanissimo in termini terrestri: vederlo a occhio nudo è praticamente impossibile e chi vorrà osservarlo dovrà munirsi dell’attrezzatura necessaria, o fare rifermento a siti come i portali ufficiali dell’ESA e della NASA o fare riferimento a Virtual Telescope Project che segue da vicino questi fenomeni permettendo di vederli in diretta streaming attraverso un progetto dedicato.

Argomenti

# Spazio

Iscriviti alla newsletter

Money Stories