Assunzioni ATAC Roma 2020, bando di concorso in arrivo. Le parole di Virginia Raggi

Per proseguire nel piano di risanamento dell’azienda di trasporti pubblici Atac Roma, oltre a nuovi autobus, si procederà all’assunzione di 412 unità di personale.

Assunzioni ATAC Roma 2020, bando di concorso in arrivo. Le parole di Virginia Raggi

L’azienda di trasporto ATAC di Roma, bandirà un concorso per proseguire il suo piano di assunzioni 2020. L’obiettivo è di assumere 88 unità di personale addette alla manutenzione delle infrastrutture e dei mezzi di superficie. Per tutti i dettagli si dovrà attendere il bando che uscirà entro la fine del 2020. Ma il piano di risanamento dell’azienda romana non si ferma affatto qui.

Nel 2019 erano già stati assunti 250 autisti e 135 operai, adesso è necessario continuare con l’ampliamento aziendale al fine di migliorare l’efficienza del servizio di trasporto pubblico romano per dare maggiori vantaggi ai cittadini capitolini. L’Atac Roma procederà anche all’assunzione di 330 autisti che non riguardano un nuovo concorso, bensì lo scorrimento delle graduatorie di concorsi già svolti. Le prime assunzioni dovrebbero avvenire entro la fine di agosto 2020.

L’assunzione di nuovi autisti è dovuta all’ampliamento dei mezzi di trasporto a disposizione, sono in arrivo 70 autobus nuovi entro agosto, ma in totale ne sono previsti 328. L’investimento si rende possibile grazie all’acquisto diretto del Comune di Roma, solo 6 autobus saranno acquistati tramite i finanziamenti del Ministero dell’Ambiente.

In un post su FB, Virginia Raggi ha scritto qualche giorno fa:

Andiamo avanti con il piano di risanamento di Atac che da quest’anno potrà contare su 330 nuovi autisti e 82 operai. Abbiamo dato il via libera al nuovo piano di assunzioni grazie al quale l’azienda di trasporto pubblico della nostra città potrà migliorare il servizio offerto ai cittadini, rinnovando il suo organico.

Sapevamo che la strada scelta con il piano di concordato era quella giusta. Questi risultati lo confermano: abbiamo già assunto 250 autisti e 135 operai nel 2019 e in soli due anni avremo circa 800 dipendenti in più.

Il risanamento di Atac passa anche dall’assunzione di nuovi dipendenti, forza lavoro fondamentale a sostegno di una società che, ricordo, solo pochi anni fa era sull’orlo del fallimento.

Grazie al percorso avviato stiamo rinnovando la flotta e ricominciato ad assumere. Un bel risultato per un’azienda che abbiamo trovato con oltre 1,3 miliardi di debiti e un grande passo avanti per tutte le cittadine e i cittadini romani.

La sindaca di Roma ha anche postato successivamente su Facebook in data 20 luglio 2020, quello che riguarda gli acquisti dei mezzi e l’azienda che li produce:

A partire da agosto arriveranno i primi 70 bus dei 328 acquistati da Roma Capitale nel 2019. Nuovi mezzi che serviranno soprattutto le nostre periferie.”

Oggi sono tornata nello stabilimento di Industria Italiana Autobus a Flumeri, in provincia di Avellino, per incontrare nuovamente gli operai che stanno costruendo gran parte di queste vetture. Molti dei lavoratori sono rientrati in fabbrica proprio grazie all’investimento della nostra amministrazione.

Una vittoria per due aziende italiane: Atac, la società pubblica di trasporto più grande d’Europa, e Industria italiana autobus. Una bella storia da raccontare.

Questa fornitura rappresenta una tappa fondamentale del percorso di risanamento avviato, ormai tre anni fa, per salvare Atac dal fallimento e mantenere pubblico il servizio di trasporto locale nella nostra città.

E non ci fermiamo qui. Nell’ultima variazione di bilancio abbiamo stanziato altre risorse per l’acquisto di 80 nuovi bus, per i primi 62 dei quali abbiamo già effettuato l’ordine. Un risultato importante che corona ancora una volta gli sforzi fatti da questa Amministrazione per migliorare il servizio offerto agli utenti.

Entro fine mandato avremo oltre 700 nuovi bus su strada. In pochi anni abbiamo invertito la rotta, procedendo a un rinnovo della flotta che è divenuto ormai strutturale. È un traguardo che assume ancor più significato in questo momento di ripartenza per la Capitale e per tutto il Paese.

Poter presentare oggi questi nuovi mezzi all’interno dello stabilimento che abbiamo contribuito a far ripartire è una grande soddisfazione e un motivo di speranza per il futuro”.

Iscriviti alla newsletter

Money Stories
SONDAGGIO

871 voti

VOTA ORA