Apple: in arrivo un display touch che funziona senza tocco?

Apple deposita un brevetto per la tecnologia touchscreen con sensori di movimento: nel futuro navigheremo su smartphone e computer senza bisogno di toccarli.

Apple ha depositato un brevetto per la tecnologia touchscreen che permetterà di usare schermi e altri dispositivi senza il bisogno di toccarli.

Il nuovo brevetto di Apple sembrerebbe proiettarci direttamente in un futuro del tutto simile a quello immaginato nei film di fantascienza.

Se il brevetto Apple dovesse trasformarsi in un’effettiva tecnologia installata su smartphone, computer o altri dispositivi, questo significherebbe che tutte le operazioni che oggi compiamo toccando materialmente gli oggetti, nel futuro le potremmo compiere semplicemente “mimando” dei gesti.

Apple: il brevetto per il touchscreen senza tocco

Il brevetto Apple descrive letteralmente l’utilizzo di questa tecnologia come la possibilità di poter sorvolare con le dita, o con altri oggetti, in prossimità di una superficie dotata di sensori touch, ma comunque aldilà del loro campo di ricezione.

Il fatto che si parli di una generica superficie, significa che questa tecnologia potrebbe essere utilizzata non solo per gli schermi dei telefoni, ma sostanzialmente per qualsiasi dispositivo dotato di sensori.

Se questo potenziale fosse messo a disposizione per implementare le funzioni multi-touch si otterrebbero risultati straordinari. Ad esempio, un semplice gesto potrebbe permettere di spegnere lo schermo, o cambiare la sua luminosità, o ancora spegnere il telefono, abbassare il volume e chiudere le applicazioni.

Ma questo non esaurisce le potenzialità del brevetto: infatti, questa nuova tecnologia potrebbe anche essere usata per schiacciare bottoni, aprire pagine. Il tutto sempre grazie a dei semplici gesti.

Apple: come funziona il touch senza tocco?

Il brevetto depositato utilizza tecnologie già conosciute e utilizzate, ma utilizzate in maniera innovativa. Il touch senza tocco funziona grazie a uno o più sensori composti da led infrarossi e fotodiodi, che rilevano la prossimità di oggetti o dita.

I fotodiodi alterano la corrente elettrica in base alla quantità di luce rilevata, in questo modo, facendo rimbalzare la luce dei led infrarossi sulle vostre mani o i vostri oggetti (ad esempio pennini), i sensori ne rilevano la presenza “capendo” i gesti che voi eseguite.

Per quali dispositivi sarà utilizzato?

Al momento si tratta di un brevetto e non è ancora stato specificato per quali dispositivi sarà utilizzato. A dire il vero non si sa nemmeno se diventerà mai realtà, questo dipenderà ovviamente dalle opportunità commerciali del brevetto.

Tuttavia sono stati allegati, assieme al brevetto, dei disegni nei quali si delineano possibili utilizzi della tecnologia per tastiere e schermi touch.

In Apple è comunque un momento di grande fermento per quanto riguarda i brevetti: infatti è di pochi mesi fa la notizia di un altro brevetto depositato per poter utilizzare gli schermi anche con i guanti.

Tutti sappiamo che è impossibile usare un iPhone indossando dei guanti, anche se ora vengono commercializzati guanti che permettono di interagire con gli schermi touch.

Grazie a questo nuovo brevetto si potrà usare l’iPhone con qualunque tipo di guanti. E, se davvero l’iPhone 7 si appresta a essere un prodotto rivoluzionario, è molto probabile che sarà dotato di questa nuova tecnologia.

Iscriviti alla newsletter Tecnologia

Argomenti:

Apple

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.