Dax: strategie operative all’interno del corridoio delle medie mobili

L’indice Dax si muove all’interno di un corridoio delimitato da due livelli dinamici evidenziati dalle medie mobili a 50 e 200 giorni e che hanno funzionato rispettivamente come supporto e resistenza

Dax: strategie operative all'interno del corridoio delle medie mobili

L’indice Dax dopo l’apertura positiva segnata questa mattina prosegue al ribasso superando il livello di chiusura di ieri.

Con il ribasso messo a segno venerdì scorso la struttura tecnica rialzista determinata dal modello di massimi e minimi crescenti ha evidenziato i primi segnali di indebolimento, dal momento che è stato violato al ribasso l’ultimo minimo di swing segnato l’8 marzo a 11.405,21 punti.


Dax, grafico giornaliero. Fonte: Bloomberg

Importante notare come i corsi al momento procedano all’interno dei due livelli dinamici evidenziati dalle medie mobili a 50 e 200 giorni, che hanno funzionato rispettivamente come supporto e resistenza.

La media mobile a 200 giorni ha bloccato, almeno per il momento, il rialzo partito dai minimi segnati lo scorso 8 marzo, mentre la SMA 50 ha interrotto il movimento impulsivo al ribasso che ha avuto luogo venerdì e lunedì scorsi.

Poco al di sotto di questo livello dinamico ne è presente un altro, ovvero la trendline discendente di lungo corso che conta i massimi segnati il 27 luglio e il 27 settembre scorsi, ora transitante 11.263,49 punti.

A questo livello i compratori potrebbero ritrovare interesse e forza, anche se prima di implementare strategie long sarà necessaria un ritorno almeno al di sopra del 50% del corpo della candela registrata venerdì scorso, più precisamente a 11.462,34 punti.

Fai trading ora con eToro Demo gratuita

Strategie operative su Dax


Elaborazione Ufficio studi di Money.it

La struttura tecnica dell’indice Dax favorisce l’implementazione di strategie long, considerata la vicinanza dei corsi su di una duplice area supportiva dinamica.
Lo stop loss potrebbe essere collocato poco al di sotto della trendline discendente di lungo periodo precedentemente menzionata, più precisamente a 11.230 punti. Questo livello se definitivamente violato cambierebbe in modo netto la polarizzazione dell’indice, a favore dei venditori.

In tal caso un primo obiettivo di profitto potrebbe essere identificato a contatto con la media mobile semplice a 200 giorni, ora transitante a 11.745 punti.
Se questo importante livello dinamico dovesse essere violato al rialzo un target più ambizioso potrebbe essere collocato sul livello tondo a 12.000 punti.

Iscriviti alla newsletter Economia e Finanza per ricevere le news su Analisi tecnica

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.