8 dicembre, che festa è? Cosa si festeggia

Martino Grassi

7 Dicembre 2020 - 09:15

condividi
Facebook
twitter whatsapp

L’8 dicembre ricorre l’Immacolata Concezione. Ma quali sono le origini di questa festività e come si festeggia?

8 dicembre, che festa è? Cosa si festeggia

L’8 dicembre cade sempre l’Immacolata Concezione, una giorno di festa che da ufficialmente il via al periodo natalizio. La tradizione infatti vuole che l’albero e il presepe vengano addobbati proprio durante questo giorno.

Sebbene sia un giorno di festa riconosciuto anche dallo Stato Italiano, la festa dell’8 dicembre ha origini cattoliche, ed è collegata al culto di Maria. Ecco cosa si festeggia, quali sono le tradizioni e in quali Paesi ricorre questa festività.

Che festa è l’8 dicembre? Cosa si festeggia

L’8 dicembre si celebra l’Immacolata Concezione, una festività che trae le sue origini nella traduzione cristiana del nostro Paese. Durante questo giorno di festa i cattolici sono chiamati a celebrare quello che viene definito un dogma religioso, ossia un principio fondamentale e indiscutibile, secondo il quale viene stabilito che la madre di Gesù venne concepita senza il peccato originale e che dunque fosse pura, diversamente da tutti gli altri uomini.

La Chiesa cattolica infatti stabilisce che ogni uomo, al momento della nascita, sia macchiato dal peccato originale, questa credenza è dovuta ad Adamo ed Eva, che secondo quanto riportato dalle Sacre Scritture disubbidirono a Dio mangiando la mela, e destinando tutti i loro discendenti a nascere con questa colpa. Solamente con il sacramento del battesimo si torna ad essere puri e privi di peccato secondo i precetti della Chiesa cattolica.

L’Immacolata Concezione di Maria venne ufficializzata formalmente nel 1854 con una bolla papale firmata da Papa Pio IX intitolata Ineffabilis Deus, con la quale venne stabilito che la madre di Gesù nacque pura e venne concepita nel grembo completamente priva di peccato, e quindi immacolata. Il documento venne emesso l’8 dicembre e da allora ricorre la festività.

In quali Paesi si festeggia l’8 dicembre?

La festività dell’Immacolata Concezione non è molto sentita nei Paesi esteri quanto in Italia, proprio per questo motivo non è molto festeggiata in Europa e nel mondo. Questa ricorrenza viene celebrata infatti solamente in alcuni Paesi che hanno avuto una storia fortemente legata alla tradizione cattolica, tra cui la Spagna, il Portogallo, Malta, il Principato di Monaco, l’Austria e in alcuni cantoni della Svizzera.

In altri Paesi d’Europa invece ricorre la festività di San Nicola, o Santa Claus, che invece viene festeggiato due giorni prima, il 6 dicembre.

Come si festeggia l’8 dicembre: usanze e tradizioni

L’8 dicembre, nonostante sia una festività di origini religiose, è un giorno di festa riconosciuto anche dallo Stato Italiano e prevede la chiusura di uffici, aziende e scuole. Durante questa giornata ricorrono moltissime tradizioni da nord a sud dello Stivale, ma quella più diffusa è senza dubbio quella legata all’albero di Natale e al presepe.

A partire dall’Immacolata Concezione si entra ufficialmente nel periodo natalizio e nel vivo dei festeggiamenti, proprio per questo motivo si addobba anche l’albero di Natale e il presepe. Il motivo per cui sia stata scelta questa data probabilmente è puramente per motivi pratici essendo la prima data utile per dedicarsi a questa pratica senza togliere spazio al lavoro, a Milano infatti viene anticipata di un giorno, durante i festeggiamenti di Sant’Ambrogio, il patrono della città.

Solitamente durante questa giornata inaugurano anche i mercatini di Natale, soprattutto nel nord Italia, che quest’anno non potranno avere luogo, nei vari borghi e paesini, mentre in alcune regioni del centro sud, come l’Abruzzo, la Puglia e l’Umbria si accendono anche i fuochi e si preparano le tipiche frittelle.

Argomenti

# Italia

Iscriviti alla newsletter

Money Stories