5 «segreti» per essere sempre concentrati nello studio e a lavoro

29 aprile 2021 - 15:11 |

Mantenere la concentrazione durante il lavoro o lo studio è sempre più difficile: ecco i 5 segreti per rimanere concentrato nelle tue attività quotidiane.

5 «segreti» per essere sempre concentrati nello studio e a lavoro

Con lo sviluppo di nuovi dispositivi tecnologici e l’avvento degli smartphone, tenere alta la concentrazione è sempre più difficile: sia sul lavoro, sia a scuola o durante le ore di studio rimanere concentrati sulla propria attività è una sfida quotidiana. L’impulso di controllare le notifiche o la casella e-mail sembra incontrollabile tutti i nativi digitali (ma non solo). Come liberarsene e mantenere il focus quando necessario?

Un detto recita “prima il dovere, poi il piacere”: è opportuno dedicarsi prima al lavoro o allo studio per poi rilassarsi e regalare del tempo a sé stessi. Ecco allora come rimanere concentrato nello studio e nel lavoro attraverso 5 “segreti” e consigli utili.

1) Allena la tua concentrazione

La concentrazione è come un muscolo: necessita di allenamento per essere sviluppata e al tempo stesso richiede impegno diffuso.
Proprio come quando si decide di tornare in forma: ci si iscrive in palestra ma per vedere i primi risultati occorre applicarsi con costanza. Solo la perseveranza è capace di far ottenere i risultati sperati.

Allo stesso modo anche la concentrazione va sviluppata nel tempo: più ci si dedica ad essa e più diverrà semplice rimanere concentrati sulle proprie attività lavorative o scolastiche.

Per pianificare i tempi richieste dalle diverse attività quotidiane a cui siamo chiamati in molti trovano utile utilizzare un planner settimanale da scrivania sul quale appuntare tutti gli eventi e gli impegni previsti per il periodo. In questo modo, si avrà la situazione generale sott’occhio e non ci si perderà alcun appuntamento o scadenza importante.

2) Libera la mente

Oltre a segnare tutti gli appuntamenti da ricordare, per mantenere la concentrazione durante il lavoro o lo studio è bene liberare la mente da tutti i pensieri che in quel momento non sono essenziali.

Il consiglio è quello di scegliere un ambiente di lavoro e studio che sia lontano da qualsiasi possibile distrazione (TV, videogiochi, cibo, apparecchi elettronici) e fare in modo che la propria postazione sia la più silenziosa possibile per poter focalizzare l’attenzione sulle attività che si stanno svolgendo.

Per mantenere l’ambiente lavorativo o di studio silenzioso e per non essere disturbati eventuali da vicini o coinquilini, può essere utile fare ricorso a delle cuffie per l’isolamento acustico. In questo modo, si entra in uno spazio tutto nostro da dedicare alle nostre attività.

3) Scegli l’ambiente giusto

Sempre per quanto riguarda la postazione lavorativa o di studio, la scelta deve essere fatta con giudizio. Meglio optare per un ambiente tranquillo e il più possibile confortevole. Scegliere la propria camera piuttosto che uno studio potrebbe fare la differenza sul rendimento della giornata.

Inoltre, mantenere ordinata la propria postazione è essenziale per potersi muovere liberamente e per avere - al tempo stesso - ordine tra le proprie idee.

Per organizzare lo spazio a disposizione esistono moltissime soluzioni, tra cui spicca l’utilizzo di un semplice organizer da scrivania per il PC. Il monitor andrà posizionato a livello degli occhi, per non sforzare la vista o il collo, mentre la tastiera si troverà più in basso in modo da riuscire ad appoggiare le braccia sulla scrivania.

4) Vai offline

Quante volte nel corso della giornata lavorativa o durante un pomeriggio di studio controlliamo lo smartphone e le notifiche? Quante volte verifichiamo le e-mail mentre siamo online sul PC? In tutti questi casi diamo spazio a degli stimoli che ci fanno perdere il focus e l’attenzione si sposta verso i dispositivi tecnologici.

Soprattutto se si tratta di messaggi che non possiamo gestire in quel momento, la nostra attenzione si focalizza su obiettivi secondari che non permettono di svolgere serenamente il lavoro.

Disattivare le notifiche e mettersi offline durante il lavoro e lo studio - se l’attività da svolgere lo consente - è la prima regola per tenere alta la concentrazione. A tale scopo è interessante la lettura di “Digital Detox. Focus & produttività per il manager nell’era delle distrazioni digitali”, una sorta guida how to che spiega come digiunare dai media digitali per focalizzarsi sull’imprenditorialità e il successo.

5) L’importanza del riposo

Dormire almeno 7-8 ore ogni notte è il minimo indispensabile per arrivare carichi la giornata successiva e per svolgere il proprio lavoro con la concentrazione necessaria per ogni mansione. Se, invece, si passa la notte a scorrere le notizie sullo smartphone o a guardare film e serie TV, sarà inevitabile arrivare stanchi la mattina dopo.

La stanchezza è il primo fattore che porta a commettere errori, oltre a ridurre la capacità di concentrazione.

Per favorire il riposo è essenziale utilizzare un cuscino comodo, adatto alle proprie esigenze e fisicità e che sia in grado di ridurre quel mal di collo tipico di chi lavora o studia senza avere cura della propria postura.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories