Le 25 aziende dove fare carriera in Italia: classifica LinkedIn

Giorgia Bonamoneta

07/04/2022

07/04/2022 - 16:31

condividi

LinkedIn, come ogni anno, ha pubblicato la classifica delle migliori 25 aziende italiane o con sede in Italia dove poter fare carriera. Ecco la classifica.

Le 25 aziende dove fare carriera in Italia: classifica LinkedIn

LinkedIn, come ogni anno, ha selezionato le migliori 25 aziende dove è possibile fare carriera in Italia. Molti lavori in Italia sembrano senza speranza di crescita, perché stagionali, in nero e del tutto precari. Per questo conoscere le realtà italiane di successo può aiutare, soprattutto i giovani, a selezionare i migliori lavori per fare prima di tutto una crescita personale e poi professionale.

Linkedin presenta la propria classifica con un disclaimer in apertura sulla guerra in Ucraina. La classifica è stata composta precedentemente all’inizio dell’invasione e alcune delle aziende potrebbero aver fermato, o essere prossime a farlo, le attività in Russia e in Ucraina.

In ogni caso, la classifica delle 25 migliori aziende dove fare carriera può essere un punto di riferimento per capire quali sono i ruoli più richiesti, ma anche per scoprire quali sono le località dove ci sono più assunzioni.

La classifica delle aziende dove fare carriera: 25 nomi di aziende italiane

Ogni anno LinkedIn propone la classifica delle 25 migliori aziende dove poter crescere e fare carriera. Si chiama LinkedIn Top Companies ed è composta dalle aziende che investono nei propri dipendenti.

Scopriamo le posizioni delle migliori aziende italiane dove fare carriera.

1) Intesa Sanpaolo - settore bancario

Intesa Sanpaolo è la prima azienda in Italia. Con 81.450 dipendenti nello stivale e ben 103.600 nel mondo, Intesa Sanpaolo è un’azienda con ampio spazio per la formazione e la previdenza. La banca si fregia di un altro titolo importate, ovvero il primo istituto bancario per diversità e inclusione secondo l’indice Refinitiv.

2) Accenture - settore informatico e servizi

Accenture ha 21.550 dipendenti in Italia e ben 674 mila nel mondo. Come Intesa Sanpaolo, sta riprogettando gli spazi di lavoro per i suoi dipendenti. In particolare per gli uffici di Milano e Roma, dove è possibile avere sessioni di brainstorming e design thinking.

3) Stellantis - settore automobilistico

Stellantis ha circa 50 mila dipendenti in Italia e 300 mila nel mondo. Il settore automobilistico è in sicuramente in crisi, ma Stellantis ha confermato l’impegno di non chiudere nessuno dei suoi stabilimenti in Italia.

4) Generali - settore assicurazioni

Generali, con 19 mila dipendenti in Italia e 74.250 nel mondo, ha disposto tutta una serie di nuove regole per lo smart working. a partire dal 2021.

5) Unicredit - settore bancario

Unicredit ha circa 73 mila dipendenti in Italia e 86 mila nel mondo. L’azienda ha da poco presentato il strategico 2022-2024, nel quale ha descritto l’investimento di 2,8 miliardi di euro nella trasformazione digitale.

6) Deloitte - settore consulenza manageriale

Deloitte, con 9 mila dipendenti in Italia e 345 mila nel mondo. L’azienda ha intrapreso un progetto di collaborazione con l’Università di Napoli Federico II. Il progetto prevede il sostegno finanziario degli studi di studenti talentuosi, con difficoltà economiche, con la possibilità di un contratto di lavoro.

7) GE - settore ingegneria meccanica o industriale

GE nel 2023 si dividerà in tre diverse aziende. Nel suo progetto di sostegno ai dipendenti ha inserito quelli alla genitorialità, con la retribuzione integrativa del 20% per la maternità, oltre al 30% previsto per leggi e ha aumentato da 10 a 15 i giorni per la paternità.

8) Allianz - settore servizi finanziari

Allianz, con 4.700 dipendenti in Italia, ha incrementato il percorso per la certificazione EDGE Move (Economic Dividends for Gender Equality), ovvero per valutare gli standard di parità di genere.

9) Volkswagen AG - settore automobilistico

Volkswagen ha appena 770 dipendenti in Italia, ma ha comunque avviato un progetto di ristrutturazione in ottica smart. L’obiettivo è ridurre le emissioni di CO2 del 30% per le pratiche aziendali.

10) Reply - settore informatica e servizio

Reply, società di consulenza, ha voluto coinvolgere studenti e giovani. L’obiettivo consentire ai partecipanti di ampliare le loro competenze di finanza generale.

11) GFT Technologies - settore informatica e servizio

GFT Technologies, con 800 dipendenti italiani e 9 mila nel mondo.

12) Deutsche Bank - settore servizi finanziari

Deutsche Bank, con 3.300 dipendenti in Italia, cerca figure come i consulenti finanziari, bancari e analisti di credito.

13) EssilorLuxottica - settore beni di consumo

EssilorLuxottica, con 18 mila dipendenti italiani, cerca figure come ottico, responsabili di negozio e venditori.

14) Capgemini - settore informatica e servizi

Capgemini, con 8 mila dipendenti in Italia, cerca figure come software engineer, business analyst e consulenti SAP.

15) IBM - settore informatica e servizi

IBM, con 6.550 mila dipendenti in Italia. La figura ideale che cercano sono specialisti IT, Project manager e analisti informatici.

16) Siemens - settore automazione industriale

Siemens, con 2.700 mila dipendenti in Italia. Apre i posti di lavoro spesso a figure come project manager, product manager e ruoli di vendita.

17) Engineering - settore informatica e servizi

Siemens, con 10.300 mila dipendenti italiani. Le figure professionali più diffuse sono: solutions developer, project manager e software engineer.

18) Gruppo Crèdit Agricole Italia - settore bancario

Gruppo Crèdit Agricole Italia, con 17.000 mila dipendenti in Italia. Le figure professionali più diffuse sono: gestore, consulente finanziario e impiegato bancario

19) Enel Group - settore servizi pubblici

Enel Group, con 29.700 mila dipendenti in Italia. Le figure professionali più diffuse sono: project manager, solutions architect e data scientist.

20) CNH Industrial - settore macchinari industriali

CNH Industrial, con 17.500 mila dipendenti in Italia. Le figure professionali più diffuse sono: responsabile acquisti, specialista vendite e project manager.

21) Vodafone - settore telecomunicazioni

Vodafone, con 5.850 mila dipendenti in Italia. Le figure professionali più diffuse sono: responsabile di negozio, venditore e Project manager.

22) AXA - settore assicurazioni

AXA, con 1.950 mila dipendenti in Italia. Le figure professionali più diffuse sono: consulente assicurativo, consulente finanziario e intermediario assicurativo.

23) Philips - settore strutture ospedaliere e sanità

Philips, con 670 dipendenti in Italia. Le figure professionali più diffuse sono: tecnico servizi sul campo, specialista applicazioni cliniche e responsabile dei rapporti commerciali.

24) EY - settore contabilità

EY, con 6.650 mila dipendenti in Italia. Le figure professionali più diffuse sono: auditor senior, revisore professionista e consulente aziendale.

25) Sopra Steria - settore informatica e servizi

Sopra Steria, con 900 dipendenti in Italia. Le figure professionali più diffuse sono: business analyst, software engineer e project manager.

Iscriviti a Money.it