11 banche di Wall Street alzano i target sull’S&P 500, ma JP Morgan prevede un crollo del 21%

Claudia Cervi

7 Giugno 2024 - 19:08

JP Morgan contro 11 banche. Chi avrà ragione sul target dell’S&P 500? Le previsioni contrastanti degli analisti riflettono la complessità del contesto economico attuale. Tutti i dettagli.

11 banche di Wall Street alzano i target sull’S&P 500, ma JP Morgan prevede un crollo del 21%

Con l’S&P 500 e altri principali indici del mercato azionario sui massimi storici, il panorama finanziario è in fermento. Recentemente, diverse banche di Wall Street hanno aggiornato le loro previsioni sull’S&P 500, alzando i target di fine anno in risposta all’andamento positivo del mercato e all’euforia generata dai straordinari risultati delle big tech come Nvidia, Google e Microsoft.

Tuttavia, non tutti condividono questo ottimismo. JP Morgan, in particolare, prevede un crollo significativo del 21%. Questo scenario divergente mette in evidenza la complessità e l’incertezza che caratterizzano l’attuale contesto economico.

Le ragioni di questi aggiornamenti e delle previsioni pessimistiche sono molteplici. Da un lato, il raggiungimento di nuovi massimi tende a innescare ulteriori rialzi, sostenuti dalla fiducia degli investitori e dall’andamento positivo degli utili aziendali. Dall’altro, persistono preoccupazioni legate a fattori macroeconomici come l’inflazione, i tassi di interesse e la volatilità dei mercati. [...]

Money

Questo articolo è riservato agli abbonati

Abbonati ora

Accedi ai contenuti riservati

Navighi con pubblicità ridotta

Ottieni sconti su prodotti e servizi

Disdici quando vuoi

Sei già iscritto? Clicca qui

​ ​

Iscriviti a Money.it

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Fai sapere la tua opinione e prendi parte al sondaggio di Money.it

Partecipa al sondaggio
icona-sondaggio-attivo