Posizioni Nette Corte (PNC)

Per comprendere la locuzione Posizioni Nette Corte (PNC) è necessario sapere cosa sono le posizioni corte e quelle lunghe, e conoscere le differenze tra le due. In ambito bancario, borsistico e finanziario, assume una posizione corta l’operatore di una borsa valori o di una borsa merci che vende i titoli. La posizione lunga invece è quella assunta da chi compra i titoli.

Le PNC, Posizioni Nette Corte, consistono in un indicatore sintetico dato dalle posizioni corte al netto delle posizioni lunghe di uno stesso operatore finanziario su di uno strumento in analisi. Nel calcolare l’indicatore si dovranno tener conto anche di tutte le operazioni effettuate nei sopracitati strumenti finanziari eseguite all’estero e/o fuori mercato.

L’indicatore viene utilizzato per conoscere l’esposizione dei grandi investitori. Sono oggetto di pubblicazione quotidiana della Consob due tipi di PNC:

  1. quelle del valore uguale o maggiore dell 0,5% del capitale sociale della società quotata considerata;
  2. quelle che hanno raggiunto la soglia di 0,5% e sono state pubblicate ma sono poi ridiscese sotto tale soglia. Di queste si pubblica l’ultimo valore sotto la soglia.

Per approfondire: “Andare short e long nel Forex: definizione e significato”

Posizioni Nette Corte (PNC), ultimi articoli su Money.it

Bio-On preda dei fondi: il quadro delle PNC è allarmante

Ufficio Studi Money.it

9 Marzo 2019 - 09:00

Bio-On preda dei fondi: il quadro delle PNC è allarmante

Tra le società più shortate da parte degli hedge funds, Bio-On è arrivata al quarto posto. Le posizioni nette corte segnalano che si dovrebbe porre particolare attenzione nel cercare occasioni di acquisto

I fondi aumentano posizioni corte su Banco BPM

Ufficio Studi Money.it

2 Marzo 2019 - 08:55

I fondi aumentano posizioni corte su Banco BPM

Fra le dieci società migliori del principale listino milanese, le prime sette sono banche o titoli finanziari. Solo alcune, però, hanno convinto gli investitori istituzionali